CERCASI PORTIERE

CERCASI PORTIERE

il “CGSVO 2006” – ESORDIENTI SECONDO ANNO, CERCA UN PORTIERE.

SE VUOI CONOSCERE LA NOSTRA SQUADRA E PROVARE AD ALLENARTI CON NOI, VIENI OGNI LUNEDì E MERCOLEDì DALLE 18.00 ALLE 19.45 PRESSO IL CAMPO “AGORA’ ” DI VIA ROMA A SAN VITTORE OLONA.

PUOI ANCHE CHIAMARE AL 328.6860251 – pinuccio monticelli

 

TI ASPETTIAMO!

CGSVO 2006 vs LONATE POZZOLO

CGSVO 2006 vs LONATE POZZOLO

La squadra di Mister Orlando vince la partita senza giocare ad alti ritmi, complice probabilmente il primo vero caldo di stagione.

Formazione iniziale SVO:
Luraghi, Mola, Sgrulletti, Vacchino, Baca, Bolognesi, Cerruti, Tosto, Blahun Denys.

Primo tempo molto equilibrato, giocato prevalentemente a centrocampo con alcune belle azioni della squadra di casa che passa in vantaggio al 15’ con un’azione personale di Blahun Denys che salta in dribbling due avversari e infila il portiere in uscita. Da segnalare l’ottimo lavoro della difesa, sempre attenta a chiudere gli spazi agli avversari. Risultato primo tempo: 1-0.

Secondo tempo che vede la squadra di casa crescere e diventare padrona del campo. Al 7’ il SVO si rende pericoloso con un palo colpito da Blahun Artem e poi passa in vantaggio al 12’ con un tocco sotto porta di Blahun Denys dopo bel cross di Gallorini Davide dalla destra.
Risultato secondo tempo:1-0 per il SVO.

Terzo tempo che inizia sulla falsariga del secondo con il SVO padrone del campo ma più incisivo in attacco. Dopo un gran tiro dalla media distanza di Blahun Denis con bella parata del portiere, all’11’ la squadra di casa passa in vantaggio con un colpo di testa di Blahun Artem su passaggio di Blahun Denys. Al 13’ il raddoppio di Blahun Denys che in posizione centrale segna con un bel tiro che spiazza il portiere. Terza rete dei padroni di casa al 16’ con tocco di sinistro del solito Blahun Denys che anticipa l’uscita del portiere.
Risultato terzo tempo: 3-0.

 

CGSVO2006 vs CALCIO SAN GIORGIO ASD

CGSVO2006 vs CALCIO SAN GIORGIO ASD

Bella prestazione dei ragazzi di Mister Orlando che battono la capo classifica e ben organizzata squadra Calcio San Giorgio ASD.

Formazione iniziale: Luraghi, Mola, Vacchino,  Sgrulletti, Cerruti, Bolognesi, Triulzi, Tosto, Blahun Denys.

Partita dai primi minuti spumeggianti con gli ospiti, ben disposti in campo, abili a rubar palla a centrocampo e presentarsi con due passaggi davanti a Luraghi, incolpevolmente battuto sotto porta. 0-1 al 5’.
Il CGSVO non si abbatte, reagisce e già al 9’ raggiunge il pareggio con un’azione insistita di Denys Blahun che resiste alla carica di due avversari e insacca dalla breve distanza. Neanche il tempo per esultare, e lo stesso Denys Blahun infila l’incrocio dei pali con un gran sinistro di controbalzo da 15m. Tiro imparabile e risultato ribaltato: 2-1 per la squadra di casa!
La reazione degli ospiti non si fa attendere ma si rendono pericolosi solo in un caso quando viene loro annullato il goal del pareggio per un netto fuorigioco. Il primo tempo si conclude con il risultato di 2-1 per il CGSVO.
Anche il secondo tempo è ben giocato dalle squadre con continui rovesciamenti di fronte ma è il SVO ad allungare ancora una volta con un gran tiro dalla distanza di Denys Blahun che si insacca sotto la traversa.  E’ tripletta personale.
Da sottolineare anche l’ottimo lavoro di centrocampisti e difensori abili a chiudere ogni varco agli avversari, riuscendo anche a proporsi in attacco come in occasione del bel tiro di Mola messo in angolo dal portiere.
Secondo tempo che si chiude sull’1-0 per il CGSVO.
Terzo tempo anch’esso combattuto con la squadra ospite che cerca di ridurre le distanze e quella di casa che si rende pericolosa in contropiede prima con un tiro di Turconi messo in angolo dal portiere e poi con un palo colpito da Denys Blahun. Sul finale di gara il SVO, complice un leggero calo fisico, subisce il gol ad opera dell’ex Saiu, abile a girarsi in area e insaccare alle spalle dell’incolpevole Luraghi.  Risultato del terzo tempo: 0-1 per gli ospiti.
Risultato finale: 3-2 per il CGSVO (2–1 per la Federazione).
Grande soddisfazione a fine partita soprattutto per la tenacia e la grinta dimostrata da tutti i giocatori in campo. E grande entusiasmo per il primo posto in classifica. Con il rientro degli infortunati, la squadra non potrà che migliorare ulteriormente.

ESORDIENTI 2007

ESORDIENTI 2007

I Ragazzi del 2007 cercano nuovi compagni.

Giochi a calcio?

Ti piacerebbe fare una nuova esperienza?

Se sei nato nel 2007?

Unisciti alla nostra squadra! 

Ti aspettiamo per conoscerci e per una prova, ogni Lunedì e Mercoledì dalle 18 alle 19.45 presso il Campo Sportivo Comunale “Agorà”, via Ugo Foscolo a San Vittore Olona

Info: Pinuccio Monticelli 328.6860251

Pillole di 2010

Pillole di 2010

Ripresa al 100% l’attività dei Primi Calci 2010.

Dopo i primi allenamenti del mese di gennaio i nostri ragazzi si sono cimentati sabato 9 febbraio in un triangolare amichevole con Magenta e Casorezzo (discreta prestazione con due vittorie), sabato 16 febbraio nella prima giornata del campionato primaverile a Mazzo di Rho contro la squadra locale e Magenta (una vinta ed una persa con prestazione di Ricky Vio degna di menzione) e sabato 23 ancora in amichevole a Turbigo (sonore sconfitte contro i padroni di casa e la Cedratese, con unica modesta giustificazione le numerose assenze per malanni vari).

Sabato 2 marzo di nuovo in campo per la seconda di campionato, sperando nel sole e in un po’ di grinta.

Novarello day per i 2007

Novarello day per i 2007

Sabato 9 febbraio è stata una giornata davvero speciale per i 2007, invitati a partecipare ad un torneo organizzato nello splendido centro sportivo di Novarello. Una struttura da favola con tanto di laghetto incantato all’ingresso e mulino nella piazzetta principale. A Novarello non manca nulla: dal ristorante all’hotel, dalla spa alla palestra, passando per l’auditorium, fino ad un elegante gazebo dove rilassarsi, magari prendendo il sole. Ci sono pure gli arbitri della categoria Eccellenza delle regioni Lombardia e Piemonte in ritiro che attirano l’attenzione di molti curiosi. Un posto ideale per giocare a calcio: ed infatti il centro è disseminato di campi sportivi, in erba o in sintetico. Il torneo, composto da tre partite da 20 minuti ciascuna, in un simile contesto, passa in secondo piano ed infatti la preoccupazione principale per noi genitori è anticipare l’orario del pranzo, sollecitando più volte papà Nocita ad avvisare il ristorante. Nella prima gara i nostri ragazzi affrontano il San Maurizio in una partita rocambolesca che sembra la perfetta rappresentazione della celebre canzone degli 883 “La dura legge del gol”, soprattutto quando dice “loro stanno chiusi ma, alla prima opportunità, salgon subito e la buttan dentro a noi”. Già, perché il San Vittore fa il bello ed il cattivo tempo in campo ma poi è il San Maurizio a piazzarla alla prima occasione in cui si presenta dalle parti di Riccardo con un tiro dalla distanza. I nostri sbagliano troppo sotto porta e se è vero che la sfortuna ci mette del suo (un palo incredibile di Gabriele, una parata strepitosa del portiere avversario che toglie letteralmente dalla porta un tiro a botta sicura di Daniele, un salvataggio provvidenziale quasi sulla linea di porta) è altrettanto vero che quando crei così tante situazioni da gol (in alcune fasi è stato un vero e proprio assedio) non puoi uscire dal campo sconfitto. Invece il San Maurizio nel finale rischia persino di raddoppiare con un tiro potente che si perde di pochissimo sopra la traversa. Dopo una pausa caffè, gentilmente preparato ed offerto dalla super organizzata ed accessoriata ditta Nocita, si passa alla seconda partita. La musica non cambia ma l’avversario (Gambolò Gifra) appare decisamente di livello inferiore. Dopo qualche minuto di studio, il San Vittore guidato a centrocampo da Federico e Edoardo, prende le redini del gioco. E’ Federico ad aprire le danze dalla distanza, seguito a ruota da Eros. Poi c’è gloria anche per Jacopo, Edoardo ed Andrea Gjinaj per una partita senza storia e a senso unico giocata comunque con personalità da parte dei nostri. In tribunetta qualche timido brivido solo per papà Malacrida avventuratosi in una affermazione arrischiata dalle potenziali conseguenze nefaste: “Se ci segnano un gol, giuro che torno a casa a piedi.” Al ristorante è sempre Gianluca ad offrire un gustoso aperitivo a base di noccioline, patatine, panini e pizzette. Il contesto è talmente piacevole e godereccio che molti genitori si presentano al campo quando il terzo match, con l’avversario più ostico, il Barbaiana, è già iniziato. Gara molto equilibrata ma senza grandi emozioni. Il Barbaiana passa in vantaggio grazie ad una buona iniziativa del suo attaccante, agevolato anche da un fisico robusto. Il San Vittore gioca più di rimessa ma fatica ad impensierire la retroguardia avversaria. Sul finire ci pensa allora Mattia con un eurogol dalla distanza a ristabilire la giusta parità. Il torneo, gestito con ordine, puntualità e serietà, si chiude senza vincitori né vinti, come è giusto che sia, in un’atmosfera di grande serenità in cui ogni eventuale protesta è spenta sul nascere. Dopo la doccia, una lunga e piacevole tavolata al ristorante per bimbi, genitori e nonni, poi qualche momento di divertimento al piccolo parco giochi del centro, prima del rientro a casa. Un’esperienza assolutamente positiva, utile per consolidare un gruppo già di suo affiatato e compatto.

Lo splendido book fotografico è opera di Luca, papà di Eros: grazie mille!

Ritorno a Novarello

Ritorno a Novarello

Sabato 16 febbraio i “2006” sono stati ospiti del Novara Calcio nel centro sportivo di Novarello per uno stage del Sestante Azzurro.
Per alcuni è stato un gradito ritorno dopo la bella esperienza del campus estivo dello scorso anno mentre per altri è stata una piacevole scoperta. In ogni caso è stata per tutti l’occasione per “respirare” un po’ di calcio professionistico.
Il programma prevedeva due partite (di 20’ per tempo) rispettivamente con i pari età di Torrazza Piemonte e Vergherese. Prima partita ben giocata nella prima parte con i ns ragazzi che si portavano sul 2-0 (con goal di Denys Blahun e Carlo Triulzi) per poi subire nel finale la rimonta avversaria che fissava il risultato finale sul 2-2. Seconda partita con la Vergherese con un primo tempo spumeggiante e divertente dove le squadre giocavano a viso aperto. Numerose le belle giocate da entrambi le parti e risultato alla fine dei primi 20’ di 4-4 (3 Denys Blahun e Davide Gallorini). Secondo tempo con difese più “attente”. Solo nel finale la Vergherese trovava il goal del definitivo vantaggio. Risultato finale 4-5.
Nel complesso buona prestazione dei ragazzi che iniziano a mostrare ottimi sprazzi di gioco grazie al lavoro di Mister Orlando.
Post partita con pranzo della squadra nel ristorante del centro sportivo.
Un cenno anche all’organizzazione impeccabile.

CGSVO 2012 a Novarello

CGSVO 2012 a Novarello

FINALMENTE!!

DOPO AVERLO SOLTANTO SFIORANTO NEL MESE DI OTTOBRE IN OCCASIONE DEL NOVARELLO DAY ANNATA 2012, POI SOSPESA PER PIOGGIA, ECCOMI NEL CENTRO SPORTIVO PIU’ BELLO D’ITALIA.

DOPO UN ATTIMO DI SMARRIMENTO CERCO UNA RECEPTION, VISTO CHE MI ASPETTAVO UNA SORTA DI POSTO DI CONTROLLO CON INCARICATI CHE TI FANNO LA RADIOGRAFIA E ALLA FINE TI DANNO UN PASS PER ENTRARE, COME ACCADE IN POSTI PIU’ BLASONATI.

E INVECE NO, LIBERO ACCESSO, SPAZI ENORMI, CAMPI A NON FINIRE E STRUTTURE ALL’AVANGUARDIA.

IL POSTO IDEALE DOVE RESPIRARE CALCIO.

E’ PROPRIO QUESTO CHE HO NOTATO AL PRIMO IMPATTO, LA PASSIONE PER IL CALCIO A MISURA DI FAMIGLIA.

I RAGAZZI DELLE GIOVANILI A STRETTO CONTATTO CON LA PRIMA SQUADRA MA CALATI IN UNA DIMENSIONE “CASALINGA”. I GENITORI A POCHI PASSI AD OSSERVARE GLI ALLENAMENTI E NOI ALLENATORI DELLE SQUADRE DELLA “GALASSIA NOVARA” SUL CAMPO CON I MISTER A PRENDERE QUALCHE SPUNTO DA REPLICARE AL CENTRO Giovanile San Vittore Olona.

L’atmosfera giusta per cercare di inseguire un sogno, ma con la giusta dose di spensieratezza nell’aria.

Un motivo in più per essere orgoglioso del fatto che i miei ragazzi durante le partite sfoggino il logo del Novara Calcio.

Faro’ tesoro di questa prima visita.                                                                       

                                                                                                                                                          LORENZO

allievi provinciali under 17

Prima giornata di ritorno ci rechiamo a Saronno sul campo del AMOR SPORTIVA su campo ghiacciato. Fischio d’inizio la squadra di casa parte forte e crea subito la prima gol piano piano prendiamo fiducia e al 13°del primo tempo passiamo in vantaggio con una bella azione finalizzata da Messina Però al 30° del primo tempo un svarione a centrocampo portava al pareggio della squadra di casa cosi finiva il primo tempo  Inizia il secondo tempo scendiamo in campo più determinati e convinti di portare a casa la vittoria ma il risultato non si sblocca più  La partita finisce dopo 4 minuti di recupero con il risultato = AMR SPORTIVA — C.G.SAN VITTORE OLONA = 1-1 FORMAZIONE = DUSI – MAZZOLI – RIZZO- ZORZA – PESSINA -GIANNINI – ZANOVELLO – ROSSINI -BATTISTA — CORCIULO — MESSINA — MARTIGNONI — TUNESI — RAIMONDI-. SOSTITUZIONI = RAIMONDI PER PESSINA — TUNESI  PER  BATTISTA

Allievi Provinciali Under 17

SAN VITTORE OLONA – LAINATESE = 2 – 1

Dopo la sconfitta esterna di Gorla, oggi si potrebbe decidere chi terminerà al quinto posto provvisorio in classifica il girone di andata; oggi infatti giochiamo contro i pari età della Lainatese che ci precedono di solo due punti in classifica e che vengono a San Vittore con un bottino di gol realizzati secondo solo alla capolista Legnano. Formazione DUSI, MAZZOLI (47’ ZORZA), RIZZO, ROVIDA, ALMASIO, BENELMOUDEN (ROSSINI 79’), BATTISTA, GIANNINI, ZANOVELLO, CORCIULO, MESSINA a disposizione MARTIGNONI, PESSINA, CAPUANO, RAIMONDI, AFFRO KONIN, TUNESI.  Palla al centro e dopo nemmeno 15” DUSI viene chiamato in causa con una non semplice parata a terra; l’occasione nasce da un errato possesso/giro palla da calcio d’inizio dei nostri e per un’ingenuità difensiva o per una troppa sufficienza/imprudenza, il centravanti della Lainatese ruba palla e calcia dal limite chiamando immediatamente in causa il nostro portiere. Il pressing della squadra ospite è continuo e non permette giocate in tranquillità e così al 5’ minuto è ancora una volta DUSI a doversi sporcare i guanti deviando un tiro centrale ravvicinato uscendo a chiusura dello specchio e impedendo il vantaggio della Lainatese. In questa fase e per i successivi quindici minuti il gioco si infrange contro le rispettive difese con i nostri in maggiore difficoltà nel possesso-giro palla, quasi soffocati dal pressing continuo degli avanti avversari e dal gioco molto alto della loro difesa, spesso sempre in anticipo sui nostri attaccanti. Al 18’, però, è RIZZO a tentare la via del gol con un tiro dalla lunga distanza che si spegne però ampiamente a lato senza impensierire la retroguardia ospite. Quattro minuti dopo, una facile parata a terra del nostro portiere, su un tiro calciato da fuori area da posizione defilata, smorza momentaneamente le velleità avversarie. Si arriva così al 29’ minuto quando MESSINA sfrutta al meglio una punizione calciata da GIANNINI da posizione laterale, una sorta di calcio d’angolo corto; la punizione calciata tesa e rasoterra a pochi metri dalla porta, riesce a trovare MESSINA che in anticipo di prima intenzione, insacca il gol del vantaggio: SVO – LAIN=1-0. La reazione della squadra ospite, come ovvio, non tarda ad arrivare; solo tre minuti dopo (32’ minuto), infatti, il centravanti avversario, dopo un’azione insistita sulla trequarti, riesce a presentarsi a tu per tu con DUSI ed insacca imparabilmente a fil di palo: SVO – LAIN=1-1. La pressione della LAINATESE si fa’ ancora più forte e, a cinque minuti dalla fine della prima frazione (35’), un tiro calciato dal limite dell’area, finisce per centrare in pieno la base del palo alla destra di DUSI e, carambolando sulla schiena del nostro numero uno ormai proteso in tuffo, finisce definitivamente in angolo. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero con le squadre in parità: SVO-LAIN=1-1.  La ripresa si apre così come si era chiusa la prima frazione e DUSI al 43’ minuto deve deviare in angolo una punizione insidiosa calciata sul palo di destra. Due minuti dopo (45’) dobbiamo ringraziare nuovamente la dea bendata che manda a sbattere sul palo, un pallone calciato a botta sicura dall’attaccante ospite appostato a pochi passi dalla porta dopo una mischia in piena area. Riusciamo, comunque sull’azione seguente (46’ minuto), ad impensierire la retroguardia ospite con una ripartenza di BENELMOUDEN che, partendo dalla nostra trequarti si invola verso la porta avversaria lasciandosi dietro il diretto avversario ma una volta giunto proprio sul limite degli undici metri e sull’uscita a valanga del portiere, calcia in precario equilibrio senza inquadrare lo specchio della porta. Nei successivi quindici minuti la partita vive una fase di stanca con le difese abili nel fermare le velleità dei rispettivi avversari; al 63’ minuto, però, è ancora la Lainatese a sfiorare il gol del vantaggio ed è ancora la dea bendata a ricordarsi di noi quando, in seguito ad una percussione in area del laterale destro, la palla calciata sull’uscita di DUSI va a sbattere sulla traversa, finendo la sua corsa senza farci correre altri rischi. DUSI deve superarsi altre due volte nei minuti seguenti; la prima al 65’ su colpo di testa ravvicinato para con presa a terra alla sua sinistra e al 72’ quando devia in angolo una punizione velenosa calciata da posizione defilata. Le tante occasioni fallite o neutralizzate, soprattutto dalla nostra difesa, sembrano aver incanalato la partita sul risultato di parità ma nel calcio si sa, le somme si tirano al triplice fischio; ed ecco che da un calcio d’angolo a nostro favore calciato dalla sinistra da GIANNINI, siamo a tre minuti dalla fine del match, si innesca una mischia a pochi passi dalla porta ospite , la palla finisce sui piedi di MESSINA che non fallisce l’occasione di realizzare la doppietta personale e portarci in vantaggio: SVO-LAIN=2-1. Nei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara non succede più nulla degno di nota e la partita si chiude sul risultato finale SVO-LAIN=2-1. Vittoria più che mai sofferta e sudata, forse non completamente meritata ma le partite sono fatte così, altre volte la fortuna ci aveva girato le spalle, oggi ci ha strizzato più di una volta l’occhio……. Comunque, giù la testa e torniamo a correre e a sudare dando il massimo fin da subito che domenica ci attende l’ultima partita del girone di andata e non vogliamo certo sfigurare in quel di Parabiago. Forza Ragazzi.   FIRMATO Dirigenza 2002