2010 Finale di stagione

2010 Finale di stagione

Siamo praticamente giunti al termine di una stagione che ha visto i nostri 2010 alle prese con i primi cambiamenti legati al processo di crescita, come calciatori e come persone.

Iniziamo a settembre con la gradita sorpresa di nuove addizioni che allungano la rosa a 14 bambini rispetto ai 9 del 2017 / 2018, con conseguente lavoro extra per il nuovo Mister, Francesca Venturini. Seguono l’adattamento ad un nuovo modulo, alternando il rombo al quadrato, ed i primi esperimenti in partite 7 contro 7.

E’ un percorso in salita che vede il nucleo storico della squadra perdere qualche certezza tra nuovi ruoli, nuovi compagni e squadre avversarie agguerrite. Il campionato non è dei più esaltanti ed anche i tornei primaverili non iniziano sotto una buona stella.

Tuttavia il lavoro paga e le ultime uscite (tornei di Sacconago, Lainate e Pogliano Milanese) ci vedono ben figurare con due terzi posti (Lainate su 9 squadre e Pogliano su 6 squadre) e prestazioni in quel di Sacconago che finalmente emozionano i genitori e lasciano ben sperare per il futuro.

Al termine il bilancio è come sempre positivo: tutti i bambini hanno trovato il loro spazio, abbiamo fatto nuove amicizie, siamo stati in compagnia, abbiamo sperimentato il centro di Novarello, i pochi momenti di intoppo sono stati solo tra genitori. Resta ancora un ultimo impegno, sabato 22 giugno a Legnarello e poi arrivederci a settembre.

E allora ricordiamo chi è stato sul campo quest’anno: Manuel e Vince (i nostri portieri), Alessio, Davide V. e Francesco (i difensori centrali), Samu I., Samu C., Davide M., Ricky (in azione sulle fasce), Andrea, Giulio, Thomas, Etienne ed Alessandro (in punta). Un super grazie (e un in bocca al lupo) a Francesca per il tempo che ha dedicato ai ragazzi in un anno per lei impegnativo, a Donato, sempre presente e punto di riferimento a 360 gradi (vedi ”Sento il Donato e poi ti dico”), a Gabriele (che non ha dimenticato i bambini e quando necessario / possibile ha sostituito Francesca), a Pinuccio, una figura che dà sicurezza a tutto il Cgsvo, ed a Mauro per il supporto dirigenziale.

Pronti per nuove avventure ! Forza Cgsvo.

Pulcini 2009 – Chiusura di stagione con vittoria!

8 Giugno, 2019, Cerro Maggiore

Avevamo cominciato vincendo di misura contro l’OCM e terminiamo la stagione con una sofferta vittoria su rigore nel torneo di casa dei nostri avversari.
Il torneo ci vede impegnati in un quadrangolare all’italiana con semifinali e finali.
Vinciamo la prima partita contro OCM Rossa per 4-0  ci ripetiamo con Amor Sportiva Saronno vincendo 5-0 e crolliamo nella terza partita contro OCM Bianca per 1-4.
Ma eccoci alla semifinale nuovamente contro l’Amor Sportiva alla fine la spuntiamo ma di stretta misura 1-0 . E’ FINALE!!!
OCM Bianca – CGSVO 
Il Mr. vista la possibilità di trionfare, rivede la formazione, rendendo decisamente più dura la vita ai nostri avversari!
I ragazzi buttano in campo tutte le energie residue e dopo aver  subito lo
0-1 si lanciano all’attacco e dopo un azione insistita sulla fascia sinistra riescono a colpire con un tiro dal limite che non da scampo al portiere avversario 1-1! Si va ad una emozionante lotteria dei rigori che ci vede prevalere per 5-3. BELLA VITTORIA!!!!

I nostri giocatori in campo al torneo:

Ansab il nostro Allison
Matteo il nostro Calhanoglu
Edoardo il nostro Trippier
Nicolò il nostro Bonucci
Alessio C. il nostro Aguero
Antonio il nostro De Vrij
Kevin il nostro Chiesa
Alessio G. il nostro D’Ambrosio
Tommaso il nostro Romagnoli
Gabriel il nostro Petagna
Federico il nostro De Jong
Fourat il nostro Joao Mario
Manuel il nostro Insigne

Buone Vacanze!!!!!

CERCASI ALLENATORI

CERCASI ALLENATORI

Cerchiamo ALLENATORI per le categorie PULCINI ed ESORDIENTI.

                              Per INFO contattare: Dino Malerba 339.6972518                                Giuseppe Monticelli 328.6860251

Mail: CGSVO1974@libero.it

Pillole di 2010

Pillole di 2010

Terminato il campionato con luci ed ombre (qualche discreta prestazione ma contro le squadre più attrezzate soffriamo terribilmente), prende il via un intenso programma di tornei primaverili.

Sabato 25 aprile ci siano misurati a san Giorgio su Legnano al Memorial Lenna che vedeva impegnate 10 squadre in un unico girone all’italiana. Tempo coperto ma fortunatamente senza pioggia, partite a 7, chiudiamo la maratona con il magro bottino di un pareggio e 8 sconfitte. Tuttavia, era la prima occasione in cui ci cimentavamo a 7 (salvo una amichevole nel mese di marzo), in diverse circostanze siamo stati poco fortunati, eccetto contro le prime due classificate (Sparta Novara e Villa Cortese A) ce la siamo sempre giocata soccombendo di misura.

Il primo maggio di nuovo in campo al Memorial Megna di Canegrate, di nuovo a 7, sperando nel sole.

Forza ”ragazzi”.

I 2006 SONO CAMPIONI !

I 2006 SONO CAMPIONI !

Primo match-ball per i 2006 per aggiudicarsi il titolo primaverile con una giornata d’anticipo. E i ragazzi non sbagliano!!!         

I 2006 SONO CAMPIONI!!!! 

Un risultato che premia il grande lavoro di Mister Orlando, iniziato con il suo arrivo lo scorso settembre, ben coadiuvato da Paolo Rampinelli e Matteo Vegetti. Ovviamente congratulazioni a tutti i ragazzi, ancora oggi imbattuti e capaci di ottime prestazioni nelle partite cruciali.
Passando alla cronaca dell’incontro di sabato, il primo tempo vede schierati: Luraghi, Mola, Vacchino, Gallorini Luca, Cerruti, Triulzi, Bolognesi, Blahun Artem, Turconi. A disposizione: Sgrulletti, Gallorini Davide, Baca, Tosto, Blahun Denys.

Primo tempo giocato piuttosto male dalla squadra di casa che, forse complice la tensione, inizia a ritmo molto basso e con poca grinta. Nonostante ciò, Luraghi non corre grandi pericoli anche grazie all’imprecisione degli avversari. Primo tempo 0-0.

Secondo tempo iniziato decisamente meglio dal SVO, con un crescente dominio in campo. Al 7’ bel cross dalla destra di Gallorini Davide spizzicato di testa da Blahun Denys: fuori di poco. Al 12’, su passaggio di Tosto, azione insistita sulla sinistra di Blahun Denis che salta un giocatore sulla linea di fondo campo, rientra e fa partire un cross rasoterra che taglia l’area e trova pronto Gallorini Davide ad insaccare sul secondo palo. Il vantaggio galvanizza la squadra di casa che al 16’ raddoppia con un destro da fuori di
Blahun Denys dopo aver saltato un paio di avversari. Buona la tenuta del centrocampo, sopratutto della coppia Triulzi-Bolognesi, a compensare la prestazione sottotono di qualche altro giocatore. Secondo tempo: 2-0.

Terzo tempo che inizia di nuovo con le due contendenti sullo stesso piano. Un goal per parte annullato per giusto fuorigioco e poi vantaggio del SVO con Blahun Denys abile ad approfittare di un’incertezza della difesa avversaria, a rubare palla e infilare la porta vuota all’8’. Da questo momento schemi saltati e squadre che sprecano occasioni per segnare. Per il SVO bel tiro al volo di Triulzi bloccato dal portiere e gran destro di Blahun Denis che dalla distanza colpisce la traversa.
Anche Mola, Bolognesi e Turconi hanno delle occasioni che non si traducono tuttavia in segnature. Sul finire, i ragazzi arancioneri si fanno trovare un paio di volte sbilanciati in avanti e per poco il Concordia non ne approfitta. Nell’ultima occasione Luraghi compie un miracolo con una gran parata su tiro potente e ravvicinato. Il risultato finale fortunatamente non cambia: 1-0 per il SVO.

Si può dire che il SVO ha probabilmente giocato la peggior partita di questo torneo primaverile: molti errori tecnici e tattici e prestazioni insufficienti di alcuni giocatori. Tuttavia serviva una vittoria e vittoria è stata! Inoltre la prestazione opaca di sabato non cancella quanto di molto buono fatto finora. I ragazzi meritano un elogio per l’impegno profuso e Mister Orlando si è contraddistinto per la dedizione, la pazienza e la bravura nel far crescere il gruppo. C’è ancora molto da fare ma per ora godiamoci questa bella vittoria! 

O.LAINATE vs CGSVO 2006

O.LAINATE vs CGSVO 2006

“Dopo la giornata di pausa, il CGSVO 2006 è atteso a Lainate da una squadra reduce da una serie di vittorie che la collocano nelle parti alte della classifica. Campo piccolissimo e piuttosto irregolare.
Formazione iniziale: Luraghi, Mola, Turconi, Vacchino, Blahun Artem, Gallorini Davide, Triulzi, Bolognesi, Blahun Denys. A disposizione: Gallorini Luca, Baca.

Inizio partita non facile per i ragazzi arancio-neri, poco abituati a giocare su simili campi di gioco. Difesa molto sotto pressione a causa dei continui rinvii del portiere avversario che, in un campo di queste dimensioni, arrivano in prossimità dell’area. Nonostante ciò, Luraghi corre pochi rischi e il centrocampo, con il passare dei minuti, prende il sopravvento. Dopo alcune buone azioni non finalizzate, qualche tiro fuori porta e una grossa occasione di Gallorini Davide, che sotto porta spara sul portiere in uscita,  il
CGSVO si porta in vantaggio al 18’ con bel tiro a giro da fuori area di Bolognesi che si infila sul secondo palo dopo bell’assist di Blahun Denys.
Primo tempo: 0-1.
Secondo tempo che inizia all’insegna dell’equilibrio, rotto al 5’ dal goal dei padroni di casa, abili ad approfittare di alcuni errori della difesa in fase di disimpegno.
Il SVO reagisce immediatamente e tra il 7’ e il 9’ Blahun Denys realizza una doppietta con due bei tiri dalla corta distanza. La squadra ospite potrebbe dilagare ma Turconi, Baca, Blahun Denys e Artem sprecano ghiotte occasioni.
Secondo tempo: 1-2.
Terzo tempo che inizia con il goal fulmineo di Blahun Denys che parte in contropiede alla prima azione e infila il portiere in uscita.
La squadra di casa preme alla ricerca del pareggio ma centrocampo e difesa controllano molto bene le folate avversarie. Ottime anche le ripartenze, non facili su questo terreno. In una di queste, bell’azione di squadra finalizzata con un bel tiro di Triulzi da fuori area con Blahun Denys ad insaccare sulla corta respinta del portiere all’11’.
Il CGSVO, forse per un calo di tensione e complice un po’ di stanchezza, rallenta leggermente il ritmo e i padroni di casa subito ne approfittano. Dopo un paio di azioni pericolose, l’OLR accorcia le distanze al 15’.
Grazie ad alcuni aggiustamenti tattici di Mister Orlando, gli ultimi 5’ trascorrono senza grossi problemi.
Terzo tempo: 1-2.

Il risultato finale (5-2) potrebbe ingannare e far pensare a una facile vittoria. La partita è stata invece complicata e difficile, contro una squadra abituata a giocare su questo campo.
I ragazzi di Mister Orlando sono stati molto bravi ad adattare il loro gioco e a non consentire agli avversari di prendere il sopravvento.
Poche (anche se pagate a caro prezzo) le sbavature della difesa, sempre sotto pressione, e molto bene il centrocampo, capace di contrastare gli avversari ma anche di far vedere buone giocate, con una nota di merito per Bolognesi non solo per il bel goal ma anche per l’ottimo lavoro in copertura.
Anche Triulzi, impiegato come centrocampista centrale, è stato di grande aiuto.
Ottimo in attacco Blahun Denys, capace di segnare quattro goal e di fare l’assist per il quinto.
A due partite dal termine del campionato il CGSVO mantiene saldamente la testa della classifica.

Complimenti a giocatori e Mister.”

Primi Calci 2011 a Novarello

Primi Calci 2011 a Novarello

Primi Calci 2011

Il giorno Sabato 9 marzo 2019 la squadra “PRIMI CALCI 2011” si appresta ad affrontare per la seconda volta un torneo organizzato dal Novara nel complesso di Novarello Villaggio Azzurro.

Il torneo è suddiviso in due gironi da quattro squadre ciascuno, il primo composto da : Novara calcio ladies – Polisportiva Barbaiana – Bulè Bellinzago A – Salus et Virtus Turate A ;

il secondo composto da : Zibido San Giacomo – Lesa Vergante – Bulè Bellinzago B – CG San Vittore Olona.

Giochiamo quindi tre partite a tempo unico cercando come sempre di dare il massimo , come la volta scorsa l’esito della competizione ci premia sotto il profilo dell’impegno e del bel gioco, i nostri ragazzi si sono impegnati moltissimo e hanno veramente dato tutto quello che potevano, sono usciti dal campo a fine mattinata stremati ma contenti , questo è anche lo spirito che dovrebbe guidare ogni partita a prescindere; certo è che la cornice di questo centro sportivo aiuta e favorisce il buon esito della competizione.

Voglio ringraziare Massimo Moia responsabile del Sestante Azzurro per l’invito, inoltre ringrazio gli allenatori, i ragazzi e i loro genitori per la partecipazione.

Lorenzo Magni

ALLIEVI PROVINCIALI UNDER 17

SAN VITTORE OLONA– ORATORIO SAN FRANCESCO LAINATE  =TRE PUNTI IMPORTANTI PORTATI A CASA PER LA CLASSIFICA MA ANCHE PER L’ACCESA RIVALITA’ CON L’O.S.A.F. .FORTUNATAMENTE ARRIVA SUBITO IL GOAL CHE SBLOCCA LA PARTITA SIGLATO DA LUCA CAPUANO, CON UN COLPO CASUALE DI TESTA = S.V.O.–O.S.A.F. = 1-0   IL PAREGGIO DELL’O.S.A.F. ARRIVA AD’INIZIO SECONDO TEMPO PER UN CALO DI CONCENTRAZIONE : S.V.O.– O.S.A.F. = 1-1   IL RADDOPPIO E’ MERITATO CON UN GRANDISSIMO GOAL SU AZIONE CORALE PARTITA DALLA NOSTRA AREA ,ED FINALIZZATA IN RETE DA FABIO CORCIULO : S.V.O.– O.S.A.F. = 2-1      LA RETE CHE CHIUDE LA PARTITA GIUNGE A POCHI MINUTI DAL TERMINE DELLA PARTITA . CON UN GRANDISSIMO TIRO DA FUORI AREA DI GIANNINI RICCARDO CHE VA A INFILARSI ALL’INCROCIO DEI PALI DOPO POCHI MINUTI DI PARTITA L’ARBITRO FISCHIA LA FINE : S.V.O.–O.S.A.F.= 3-1         FORMAZIONE=  DUSI- MAZZOLI-ROVIDA-ALMASIO– CAPUANO- ZORZA – ZANOVELLO– BENELMOUDEN– BATTISTA–CORCIULO–MESSINA — IN PANCHINA — MARTIGNONI — GIANNINI — TUNESI– AFFRO KONIN JEAN CHRIST — ROSSINI     RETI : CAPUANO— CORCIULO—GIANNINI 

I 2007 cedono con onore il passo alla capolista

Contro lo Sporting Cesate capolista del girone, i 2007, ancora molto rimaneggiati, provano a giocarsela alla pari. Il risultato finale (5 a 0 sul campo, 3 a 1 a tempi) è forse fin troppo severo per i nostri ragazzi ai quali nulla si può comunque rimproverare sotto il profilo dell’impegno e della motivazione. Non è abitudine cercare giustificazioni, bisogna però anche ammettere che questo torneo primaverile, già piuttosto difficile a livello di calendario, si è complicato ancora di più a causa di una rosa di ragazzi che, di settimana in settimana, era sempre contata, anche agli allenamenti, complici per lo più gli strascichi di un’influenza che ha fatto più danni a marzo che non nel resto della stagione invernale. E si sa che quando non riesci ad allenarti al meglio e al completo, i problemi si ingigantiscono… Dopo la sconfitta dell’esordio a Nerviano, c’è stato il brillante pareggio, difeso con le unghie e con i denti, contro il forte Inveruno (2 a 2 come tempi, 1 a 1 sul campo), quindi la partita di Casorezzo dove, dopo un ottimo primo tempo chiuso meritatamente in vantaggio grazie ad un’azione da manuale culminata con un fenomenale tiro all’incrocio di geometrica precisione da parte di Eros, i ragazzi sono riusciti da soli a complicarsi la vita buttando all’aria una vittoria decisamente alla portata (2 a 1 sia come tempi sia sul campo per gli avversari) contro una squadra che cinicamente ha sfruttato due nostri pastrocchi difensivi, affidandosi poi ai super interventi di un portiere in giornata di grazia. Nella partita casalinga contro il Concordia, il San Vittore sfodera un primo tempo di spessore (2 a 0 con un gol pregevole di Daniele che si inventa una punizione alla Pirlo) per poi scomparire negli altri due, salvo poi trovare, proprio all’ultimo minuto e in modo un po’ casuale, grazie a Jacopo, un gol che consente almeno di agguantare il pareggio a livello di tempi (2 a 2 come tempi, 3 a 4 sul campo per gli ospiti). Di fronte allo Sporting Cesate, il San Vittore parte forte e nei primi dieci minuti riesce anche a creare un paio di brividi alla retroguardia ospite. Quando però lo Sporting alza il ritmo sono dolori anche se poi i gol nascono da evitabili amnesie difensive. L’impietoso 3 a 0 con cui si conclude il primo tempo non lascia spazio a troppe recriminazioni. Nella ripresa lo Sporting cambia praticamente tutta la squadra e in tribuna si spera che le seconde linee siano effettivamente tali. Così è: il San Vittore tiene bene il campo, si mostra più attento in fase di copertura, ha più iniziativa nella costruzione del gioco, complice uno Jacopo in stato di grazia, mai domo, ed autore di una prova davvero da incorniciare per grinta, sacrificio e generosità. Il secondo tempo finisce a reti inviolate con i ragazzi che paiono ritrovare un po’ di fiducia e serenità. Nel terzo tempo è ancora il San Vittore che prova a dire la sua: in un paio di occasioni lo Sporting riesce a salvarsi in angolo, non senza un certo affanno. A rompere gli equilibri è un fenomenale tiro dalla distanza su cui nulla può l’incolpevole Riccardo. I ragazzi però non si demoralizzano e provano a cercare con intensità il pareggio, costringendo sulla difensiva la capolista. Nel finale, purtroppo, arriva il raddoppio degli ospiti che, come cecchini spietati, sfruttano un’incertezza difensiva causata con ogni probabilità dalla legittima stanchezza. Peccato perché forse anche in questo tempo il pareggio sarebbe stato il risultato che meglio rispecchiava l’andamento della partita. Da segnalare in ogni caso la prova di grande personalità di Eros che, arretrato per necessità in difesa, da vero guerriero, si è adattato all’inedito ruolo con umiltà, determinazione e caparbietà. Al di là dei singoli, è piaciuto comunque l’atteggiamento di tutto il gruppo che, pur in condizioni di emergenza, ha dato il massimo per rendere difficile la vita alla più forte ed equipaggiata capolista. Timidi ed incoraggianti segnali di ripresa per un gruppo che deve soprattutto cercare di ritrovare lo stato di forma migliore. I presupposti per rialzare la testa ci sono tutti e anche se i risultati, in questo torneo, ci sorridono poco, la forza, la solidità e l’unione di un gruppo devono emergere proprio nei momenti in cui tutto pare girare per il verso sbagliato.