Buon Natale e Buon Anno

Auguriamo a tutti i nostri atleti e alle loro famiglie un sereno Natale e un 2022 ricco di soddisfazioni, tranquillità e di tanto tanto sport insieme.

A.S.D. AMOR SPORTIVA – C.G.S.V.O.: 1-0

La nostra Terza Categoria conclude nel peggiore dei modi il girone d’andata cedendo i tre punti nello scontro diretto di bassa classifica contro l’Amor Sportiva. Una partita, quella di Saronno, che ha palesato tutti i limiti dei nostri ragazzi, non tanto sotto il profilo tecnico ma, certamente, sotto quello caratteriale. Non essere riusciti infatti, nel giro di oltre novantacinque minuti, a tirare una sola volta nello specchio della porta – intendendo per ‘porta’ lo spazio compreso fra i tre legni che delimitano la struttura difesa dall’estremo difensore avversario – è evidentemente un problema che dovrà essere affrontato, se ci si vorrà presentare nel girone di ritorno con l’aspirazione di non scendere in campo per fungere esclusivamente da mero sparring partner di tutte le formazioni avversarie. Intendiamoci: non che l’Amor Sportiva abbia giocato la partita della vita, lottando su ogni pallone e creando occasioni da rete a raffica, ma almeno loro hanno saputo mettere a frutto l’unica vera opportunità capitata, tanto per cambiare, gentilmente offerta dalla ditta C.G.S.V.O.. Primo tempo completamente da dimenticare, con i portieri che avrebbero tranquillamente potuto essere sostituiti da quelli statici del Subbuteo. Nella ripresa, la prima e unica occasione del match capita invece sui piedi di Gadji che viene steso in area dal diretto avversario. Lo stesso Gadji si presenta sul dischetto e, complice forse l’atmosfera natalizia, decide di regalare direttamente il pallone, depositandolo fra le braccia del portiere avversario. Una ventina di minuti più tardi, un infortunio di Pinciroli – fino a quel momento impeccabile, pur nella gestione dell’ordinaria amministrazione – viene sfruttato da Banfi che, quasi incredulo, realizza la rete della vittoria per la squadra di casa. Seguono dieci minuti di blackout totale per i ragazzi di Vallarella che sembrano non realizzare nemmeno di essere nel corso di una partita di calcio, il tutto mentre l’Amor Sportiva gestisce questo inaspettato predominio senza riuscire a sua volta a fare un solo tiro in porta (tanto per far capire il livello dell’avversario…). Il consueto disperato e inconcludente arrembaggio finale si trascina per ben cinque minuti oltre il novantesimo, senza che tuttavia una singola vera occasione da rete si possa annoverare in favore dei nostri ragazzi che chiudono così in assoluta mestizia la prima fase del proprio campionato.

 

Esordienti 2010 – Fumata bianca

Prima vittoria in campionato dei nostri 2010 lo scorso sabato tra le
mura amiche contro il Casorezzo.

I neroarancio sfoderano una prestazione tutta grinta contro avversari
di taglia fisica più importante e riescono ad aggiudicarsi il referto
rosa con i seguenti parziali nei tre tempi: 0 a 0, 1 a 2, 2 a 0.
Marcatori il solito Nicolas nella seconda frazione e Francesco con  la
doppietta conclusiva.

Particolarmente buona la prova dei ragazzi nel terzo e decisivo
tempino che ha visto emergere la volontà e la determinazione di
portare a casa il risultato (quanto meno questo è quanto mi è stato
riferito, io non c’ero). In evidenza il rientro di Manuel tra i pali,
con ritorno dell’ottimo Andrea a centrocampo.

Ora concentrati sull’ultimo incontro della prima fase (sabato 4 contro
San Giorgio), con la speranza di un bis. Io ci sarò.

2007 vittoriosi a Rescaldina contro la Carcor

Pur non brillando come nelle ultime due prove contro Parabiago e San Luigi Pogliano, i 2007 del San Vittore vincono con pieno merito sul campo della Carcor di Rescaldina e chiudono in crescita il girone d’andata del loro campionato. Inizio gara sonnacchioso con le squadre che preferiscono studiarsi a vicenda. Non appena però i nostri ragazzi decidono di imprimere un ritmo più sostenuto alla gara, la Carcor va in difficoltà. Il gioco a volta è un po’ macchinoso, ma le occasioni non mancano sui piedi di Eros e Matteo. L’ottimo portiere locale però (senza dubbio il migliore dei suoi) salva più volte la propria porta, in alcune situazioni ritrovandosi il pallone tra le mani a seguito di tiri troppo telefonati, ma in un paio di circostanze producendosi in interventi davvero prodigiosi e spettacolari. Verso metà tempo è Matteo che, con una delle sue accelerazioni, piazza il gol del vantaggio, sbloccando il risultato. Il San Vittore controlla senza fatica la timida reazione locale ma non riesce a sferrare il colpo del K.O. per “archiviare subito la pratica”. Nella ripresa il gioco si fa più confuso, a tratti persino nervoso, anche se i nostri danno sempre l’impressione di avere il pieno controllo della gara. La Carcor, bloccato il capitano, unica vera fonte di gioco, non riesce mai realmente ad impensierire la nostra accorta difesa. Sul finale di gara, il San Vittore può così arrotondare il punteggio ottenendo un risultato che meglio esprime le differenze emerse in campo. Prima è Andrea Casero (grande prestazione la sua) che, dopo una serie di respinte della difesa locale, con un preciso tiro appena dentro l’area di rigore, sigla il raddoppio, poi è Giacomo che di testa realizza su calcio d’angolo la terza rete. Una partita che conferma i progressi delle ultime settimane e lascia segnali incoraggianti per affrontare il girone di ritorno con più consapevolezza nei propri mezzi, cercando di togliersi qualche soddisfazione in più.

Ragazzi del 2009, ultima di campionato

Nell’ultima partita di campionato i ragazzi del cgsvo 2009 sono stati impegnati sul campo dell’aurora Uboldo .
Molto bene la prima frazione con i ragazzi di mister bonfanti vittoriosi 2 a 0 per effetto di due gol molto belli di Manuel e Omar e grandi parate di Bomba. A questo punto è uscita prepotente la squadra di casa che di è imposta nelle altre due frazioni 2 a 0 e 3 a 1 con gol di Manuel per gli arancioneri.
Forza ragazzi per un super girone primaverile ricco di divertimento e successi.
Ma prima la pizzata….

Virtus Cantalupo  1  – C.G. S. Vittore Olona  1

Ultima giornata ufficiale di campionato cat. Giovanissimi Under  14, che vede  i nostri ragazzi del CGSVO 2008 fermarsi per il turno di riposo programmato. Per mantenere alta la concentrazione ed abitudine al match, abbiamo organizzato un’amichevole in trasferta  contro la Virtus Cantalupo, sul campo sintetico di Cerro Maggiore.
La voglia dei nostri ragazzi di ben figurare, nonostante la mancanza dei 3 punti validi per la classifica, è comunque molto forte e si percepisce sin da subito dalle prime fasi del riscaldamento.  Il match si sviluppa con molto equilibrio con occasioni da ambo le parti e con una verve agonistica degna di nota, ma sempre su binari di estremo fair play e correttezza. Vantaggio per i nostri avversari e  pareggio quasi immediato dei nostri ragazzi, grazie ad un calcio d’angolo ben battuto da Galli e ribadito di testa con opportunismo, dal nostro centravanti Toia.
Risultato finale che si fissa sull’1 a 1, con scambio di reciproci complimenti tra giocatori e staff tecnici e merenda finale in compagnia.
A questo punto non ci resta che redigere un bilancio finale di questo girone autunnale di andata per la nostra squadra….
La classifica finale ci vede chiudere il girone al sesto posto, su nove squadre partecipanti.
Considerando i numerosissimi infortuni che ci hanno penalizzato e costretto per molti  match in programma a chiedere il valoroso ed apprezzato aiuto dei ragazzi del 2009, per il prosieguo della stagione e  in vista del girone di ritorno l’ideale sarebbe qualche nuovo innesto, in modo da rinvigorire la rosa.  I nostri ragazzi sono in continua crescita e continueremo il paziente lavoro proiettato al miglioramento sul piano atletico, del gioco e mentale.
La cosa più apprezzabile messa in evidenza dai nostri, come già detto a suo tempo, è infatti la prima mezz’ora di gioco contro le prime tre squadre del girone, dove abbiamo avuto la giusta condizione mentale che ci ha permesso di mantenere il risultato a reti inviolate… e questo non può essere certamente un caso.
Quindi ragazzi forza, continuiamo con il lavoro e vedrete che ci toglieremo delle belle soddisfazioni.

FORZA CGSVO!!

C.G.S.V.O. – A.S.D. RESCALDINESE: 2-1

La Terza Categoria conquista (finalmente!) i tre punti nell’ultimo scontro casalingo del girone d’andata contro la A.S.D. Rescaldinese dopo una partita nella quale le emozioni non sono certo mancate. Parte decisamente meglio la squadra di Vallarella che già al 2’ di gioco potrebbe passare in vantaggio con Ranghetti che, a pochi passi dalla porta, colpisce di sinistro troppo debolmente. Lo stesso Ranghetti, due minuti più tardi, approfittando di un disimpegno errato del portiere avversario, serve a centro aera Zambon che si attarda nella conclusione e viene anticipato dal difensore avversario, mancando così la seconda occasione per l’1-0 nel giro di pochi minuti. Al 18’ è la squadra ospite a farsi viva con un tiro di Lleshaj che colpisce la parte alta della traversa. Dieci minuti più tardi, la coppia Zambon – Ranghetti riscatta gli errori iniziali mettendo a segno il gol del meritato vantaggio. Al 37’, infatti, Zambon – su una veloce azione di rimessa – lancia verticalmente Ranghetti verso la porta avversaria e il tiro del centravanti arancionero, sebbene non irresistibile, sorprende l’estremo difensore ospite. Tra il 40’ e il 41’, la squadra di Vallarella potrebbe addirittura raddoppiare ma, prima ancora Ranghetti non sfrutta un retropassaggio errato di Sciannimanico e, a seguire, il tiro a giro dal limite dell’area di Idrizzi si limita a fare la barba all’incrocio dei pali. Due successivi gravi errori difensivi della formazione di casa – sul finire del primo tempo e ad inizio ripresa – non trovano pronti gli attaccanti avversari che, tuttavia, al 55’, al terzo tentativo, su una palla spiovente in area sanvittorese, non mancano di ringraziare e mettere a segno con Mhidou il gol del momentaneo pareggio. L’ingresso di Gadji, pochi minuti dopo, da nuova linfa vitale all’attacco della squadra di Vallarella, se è vero che nel giro tre minuti le occasioni per gli avanti arancioneri cominciano a fioccare. Al 60’, infatti, è lo stesso Gadji a impegnare Castillo con una forte conclusione da fuori area che viene respinta a fatica dall’estremo difensore ospite, poi è una conclusione volante di Zambon su cross di Messina ad uscire fuori di poco e quindi, al 63, è lo stesso Gadji ad innescare Dos Santos con un bel lancio dalle retrovie che il velocissimo attaccante sanvittorese trasforma nel gol del meritato 2-1, dopo aver saltato il portiere avversario. Finisce con i nostri ragazzi che festeggiano sotto la curva la loro prima (meritata) vittoria casalinga e con i tifosi arancioneri che, dopo tante delusioni, possono finalmente archiviare una soddisfazione fra le mura amiche.

Esordienti 2010 – Il poker è servito

Calano il poker gli Eso 2010 con la quarta sconfitta di misura in
altrettante gare di campionato. Questa vota i nero arancio devono
cedere il passo al Legnarello con uno 0-0, 0 a 1, 0 a 1 che rinvia
nuovamente il primo referto rosa.

Mister Stefano prova a rimescolare le carte con alcuni spostamenti di
ruolo ma, purtroppo, senza gli auspicati effetti in termini di
pericolosità offensiva ed efficacia in copertura. Così, pur senza
demeritare, con un gol subito da calcio d’angolo ed uno da rapida
ripartenza degli avversari, si ritorna a San Vittore (Olona) a mani
vuote.

Ultimo tentativo (salvo recupero del match saltato con il San Giorgio)
sabato, in casa, contro Casorezzo.

Intervenite numerosi (nei limiti regolamentari, col green pass,
mascherina e distanziamento).

Giovanissimi 2007 a Pogliano

I 2007 stanno finalmente ritrovando sé stessi. Può sembrare azzardata una simile affermazione dopo una sconfitta, ma la partita contro il San Luigi Pogliano, dopo la bella vittoria di Parabiago di domenica scorsa, conferma come i nostri ragazzi siano sulla strada giusta. Inizio titubante con gli avversari che hanno immediatamente una ghiotta occasione con il loro centravanti che si presenta tutto solo davanti a Riccardo ma, per nostra fortuna, spedisce il pallone direttamente nel bosco. Il San Vittore prende quindi le redini del gioco e prima Daniele scalda le mani del bravo portiere avversario con un tiro da fuori area, poi in successione ci provano Matteo ed Eros (quest’ultimo, in un’occasione, persino in pregevole rovesciata). Come spesso capita, però, alla prima ripartenza, gli ospiti ci trafiggono con un contropiede micidiale portato a segno dal velocissimo n. 7 ospite. Il San Vittore però non si demoralizza né si disunisce ed inizia una pressione molto insistita ed ordinata che mette in evidente difficoltà gli ospiti. Le occasioni fioccano ancora sui piedi di Eros, Matteo e Jacopo, ma è una splendida iniziativa personale di Matteo, in vera giornata di grazia, a regalare il pareggio: dalla tre quarti Teo entra in area, lascia sul posto due avversari e fa partire un preciso rasoterra che si infila nell’angolino basso, alla destra del portiere. Pochi minuti dopo è il turno di Jacopo che rispolvera la sua meritata fama di bomber: lanciato sulla fascia da un incontenibile Matteo, parte con lo scatto giusto e sigla il raddoppio con una vibrante e coriacea azione da attaccante di razza colpendo nello stesso angolino battezzato pochi minuti prima da Matteo. J bomber è tornato. Gli avversari accusano il colpo e paiono storditi: l’intervallo giunge per loro opportuno. Nella ripresa è ancora il San Vittore a pigiare sull’acceleratore. Purtroppo però un impacciato infortunio difensivo (si aspetta troppo, sperando che il pallone esca dalla linea laterale ed invece il pallone entra…però direttamente nella nostra porta) dà il là all’occasionale pareggio ospite, risvegliando una squadra che fino a quel momento si era smarrita. Passano pochi minuti e il San Luigi Pogliano riesce persino a ribaltare il risultato e a sfiorare il quarto gol con una traversa. Superato il momento di appannamento, il San Vittore ritrova unità e lucidità e riprende ad aggredire gli avversari. A centrocampo Federico (grandissima prova la sua) e Edoardo B. (sempre puntuale e preciso) dettano i tempi. Da un calcio d’angolo arriva il giusto pareggio con un colpo di testa formidabile di un gigantesco Eros, ritornato ai suoi mostruosi standard da capogiro. Il San Vittore ci crede: una velenosa punizione di Mattia sbatte sulla traversa, sulla ribattuta del legno Matteo, ben appostato, prova a piazzare il pallone di testa ma il portiere ospite para con sicurezza. E’ sui piedi di Mattia l’occasione più ghiotta per tornare in vantaggio, ma il tap-in sulla respinta del portiere termina di poco a lato, quando in tribuna già si gridava al gol. Nel momento di maggior pressione locale, in una ripartenza che pare innocua, il San Luigi Pogliano, approfittando di una difesa nell’occasione del tutto imbambolata, passa nuovamente in vantaggio. C’è ancora tempo per recuperare. In un clima reso incandescente da un pubblico ospite particolarmente rumoroso ed inspiegabilmente polemico, il San Vittore accumula angoli ed un paio di calci di punizione da posizioni interessanti ma la difesa ospite regge all’assalto. Sul finale, prima un confuso e palpitante batti e ribatti nell’area piccola, poi un clamoroso salvataggio sulla linea negano la gioia del pareggio ai nostri ragazzi. E così una partita in cui anche una vittoria di misura sarebbe stata stretta si risolve in una sconfitta bugiarda e che per nulla rispecchia l’andamento della gara. Forse è lo scotto da pagare. Il San Vittore, tradito da alcune amnesie ed ingenuità difensive, perde contro una squadra solo più sgamata e cinica, ma non più forte, nonostante i 9 punti di differenza in classifica. I ragazzi hanno però ritrovato grinta, piglio, voglia di giocare e un entusiasmo trascinanti e anche se il lavoro da fare è ancora tanto stanno dimostrando di crederci sul serio. E se è vero che tecnica, gambe e fiato contano molto, è altrettanto vero che se non ci sono testa, orgoglio e motivazioni non si va da nessuna parte. Un grazie speciale infine, oltre alle scatenate super mamme tifose, al filmaker Marco Trombetta, ormai abilissimo a riprendere i gol dei nostri ragazzi per immagini e ricordi destinati a restare indelebili.