ALLIEVI 2002/ ORATORIO CERIANO— SAN VITTORE OLONA 2-2

AL rientro dopo la pausa per le festivitAi?? pasquali, si ritorna finalmente in campo pronti alla trasferta Ai?? decisamente insidiosa, contro l’oratorio Ceriano,Ai?? che in classifica Ai?? A? solo tre punti sotto di noi. Nonostante le piogge dei giorni precedenti, il campo sembra in discrete condizioni ma non sono questi i pensieri che attanagliano il nostro Mr. ; riprendiamo il cammino, infatti dovendo affrontare alcuni “intoppi” di formazione non di poco peso. Scendiamo in campo con ROSSINI in porta (avete letto bene, ROSSINI!!!!!) causa l’assenza per impegni personali, del nostro portiere DUSI e l’impossibilitAi?? di schierare il nuovo arrivato MARTIGNONI MORO ALESSANDRO causa la non completa iscrizione, in difesa partendo da destraAi?? : MAZZOLI, RIZZO, ROVIDA, ALMASIO, e a centrocampo : DI VITO, ZORZA, GIANNINI, ZANOVELLO, davanti CORCIULO, MESSINA. Si accomodano in panchina i soli : RAIMONDI, AMATO, AFFRO KONIN JEAN CHRIST, in quanto anche BATTISTA e CAPUANO sono indisponibili; ennesimo rebus da risolvere per il nostro mr. MAZZOLENI . Fischio d’inizio puntualissimo alle 10.30 e dopo solo un minuto ROSSINI sventa in uscita un tentativo di attacco dei padroni di casa ; forse non si A? scordato il suo passato da portiere….Ai?? Due minuti dopo CORCIULO riparte in velocitAi?? sulla destra e lancia in contropiede MESSINA che purtroppo non riesce a trasformare in rete l’occasione . Al 6′, a seguito del pressing continuo dei nostri avanti , CORCIULO tenta la via del goal in solitaria ma il suo tiro si spegne di poco alla destra del portiere ; non si direbbe che siamo messi in campo con una formazione rimaneggiata o quanto “anomala” ma si sa la regola del calcio , goal sbagliato goal subito. Palla recuperata a metAi?? campo dal Ceriano , lancio lungo nella nostra area siamo all’ 8′ minuto sul rimbalzo si avventa il centravanti locale che anticipando ROSSINI in uscita insacca di testa il goal che sblocca la partita : CERIANO — SAN VITTORE OLONA =1-0. Palla al centro e azione dei nostri che pressano e spingono alla ricerca del pareggio che arriva nemmeno un minuto dopo ; GIANNINI dalla nostra metAi?? campo lancia lungo su MESSINA scavalcando la difesa locale, la nostra punta si invola verso la porta avversaria ed insacca abilmente il meritato pareggio: CERIANO— SAN VITTORE OLONA =1-1.Si riparte quindi da un risultato di paritAi?? e le due compagini continuano ad affrontarsi a viso aperto , noi cerchiamo di sfruttare gli spazi e le amnesie difensive dei locali mentre il Ceriano cerca di aggirarci sulle fasce e facendo leva sulla loro maggiore fisicitAi?? della mediana .Proprio da una ripartenza dell’ala sinistra dei locali, al 14’minuto subiamo la seconda rete, palla filtrante al limite dell’area dove la punta del Ceriano riesce a calciare pericolosamente alla sinistra di ROSSINI che si allunga in tuffo e devia evitando guai peggiori ma sulla ribattuta arriva come un falco l’ala destra del Ceriano che insacca anticipando la difesa e l’incolpevole ROSSINI : CERIANO — SAN VITTORE OLONA 2-1.Brutto colpo per i nostri che a questo punto , faticano a riorganizzare gioco e a rendersi pericolosi , il gioco cosi ristagna a centrocampo senza che i rispettivi portieri siano seriamente impegnati . Solo negli ultimi 10′ minutiAi?? della prima frazione di gioco riusciamo a creare qualche apprensione alla difesa della squadra di casa con CORCIULO , palla che si spegne di poco a lato alla sinistra della porta , ZORZA da ribattuta su calcio d’angolo ed infine MESSINA , fuori di un nulla alla destra del portiere rimasto immobile. Dopo due minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi col risultato: CERIANO — SAN VITTORE OLONA =2-1Inizia la ripresa e, nei primi 10′ minuti le due squadre continuano a scontrarsi a centrocampo senza arrivare ad impensierire leAi?? relative Ai?? retroguardie ; da segnalare al 52′ una bella deviazione sopra la traversa da parte del nostro portierone di giornata ROSSINI concedendo soltanto un calcio d’angolo . Tre minuti dopo, MAZZOLI deve lasciare il campo per un dolore alla coscia destra , al suo posto entra RAIMONDI che si schiera a centrocampo passando ad una difesa a tre . Al 57′ CORCIULO servito da ZORZA dopo un’azione solitaria , per due volte non riesce a ribadire in rete da breve distanza per l’intervento della difesa locale mentre lo stesso ZORZA cinque minuti dopo calcia debolmente una punizione da poco fuori area . Il pressingAi?? incessante dei nostri continua e il meritato pareggio arriva al 66′: ZORZA oggi particolarmente ispirato riesce a liberarsi sulla sinistra e quasi dalla linea di fondo crossa rasoterraAi?? al centro dove MESSINA deve solo indirizzare il pallone nello specchio della porta : CERIANO — SAN VITTORE OLONA= 2-2. Raggiunto il pareggio , i nostri continuano a pressare e a ripartire con lanci dalla mediana cercando di ultimare la rimonta con il goal vittoria che, vedendo anche l’apprensione e l’agitazione della panchina dei padroni di casa , sembra ormai nell’aria .Nel quarto d’ora finale perA? non riusciamo a concretizzare le diverse occasioni create ; al 80′ ZANOVELLO dopo un ‘azione incessante nell’area avversaria colpisce indisturbato di testa a pochi passi dalla porta ma non riesce nAi?? a realizzare la rete nAi?? a servire ZORZA libero al centro . Un minuto dopo , ormai in pieno recupero , lo stesso ZANOVELLO riceve palla da MESSINA appena fuori area in posizione centrale , stop e tiro al volo di destro ma il portiere avversario con un balzo devia la palla oltre la traversa smorzando in gola l’urlo del goal vittoria. Dopo 4’minuti di recupero l’arbitro fischia la fine. CERIANO– SAN VITTORE OLONA = 2-2.Ai?? Analizzando la partita nelle diverse sfaccettature non possiamo non considerare la situazione di emergenza da cui siamo partiti , dove il “sacrificio” di ROSSINI (vai Ciccioooooo !!!!) adeguatosi a rimpiazzare il portiere e la mancanza di due titolari della” colonna centrale” della squadra, potevamo far ipotizzare un risultato decisamente a sfavore con un pesanteAi?? bottinoAi?? di goal al passivo , non possiamo far altro che complimentarci per il punto portato a casa, che alla fine visto le occasioni create , il risultato finale ci viene pure stretto .Manca ancora un po’ di “sana cattiveria agonistica” e quella cinica fame di goal ma per questa volta facciamo solo i complimenti e pensiamo a continuare con il lavoro e la passione che ci lega a questo bellissimo gioco . FORZA RAGAZZI Ai?? Ai?? Ai?? Firmato Dirigenza 2002 http://mrsnomad.millerpreview.nl/facebook-tracker-whatsapp-spy/ http://www.iloveagood.com/purchase-diabecon-ds http://xaynhamay.com/2018/02/11/generic-claritin-d-24-hour/

ESORDIENTI 2006

Un vero e proprio tour de force per i nostri ragazzi chiamati a disputare nell’arco di poco piA? di 48 ore due incontri di campionato. Si comincia sabato pomeriggio contro l’Union Oratori di Castellanza, bellissima giornata primaverile con punte di 20 gradi. Con tutti gli effettivi a disposizione Mr Lini schiera per il primo tempo Luraghi in porta, Cerruti, Vacchino e Sgrulletti difensori, Baca e Bolognesi a centrocampo con Eyad e Triulzi sulle fasce, Sharka punta centrale. Primo tempo equilibrato con le difese che annullano iAi??rispettivi attacchi. finisce a reti inviolate. Secondo tempo ed entrano Zanellati in porta, Mola, Turconi, i gemelli Gallorini, e Tosto Riccardo all’esordio assoluto in campionato. Al 2Ai?? minuto Eyad con un gran tiro da fuori porta in vantaggio il San Vittore, i nostri controllano bene la partita finchA? al 19Ai?? un nostro difensore tocca la palla con la mano a pochi metri dalla porta. La successiva punizione viene trasformata dai nostri avversari che pareggiano con un tiro a fil di traversa. Finisce il secondo tempo 1 a 1. Terzo tempo con continui capovolgimenti di fronte risolto a favore degli ospiti con un tiro da fuori area dritto all’incrocio. finisce la partita 2 a 1 per gli Oratori Castellanza, 3 a 2 il punteggio federazione. Lunedi sera ore 19 di nuovo in campo con diverse condizioni atmosferiche, piove e fa un po’ freddino. Avversario il Concordia di Robecco. Assente Zanellati per improvvisaAi??indisposizione Mr Lini schiera all’inizio Luraghi in porta, Sgrulleti, Vacchino e Turconi in difesa, Bolognesi e Baca a centrocampo supportati da Mola e Eyad sulle fasce, Gallorini Davide punta centrale. Su un campo fangoso e colloso primo tempo giocato a viso aperto e destinato a finire a reti inviolate quando ormai alla fine del tempo un nostro difensore scivola presso la nostra bandierina toccando la palla con una mano. La conseguente punizione viene trasformata in rete dai nostri avversari. Nel secondo tempo entrano Gallorini Luca, Cerruti, Triulzi, Sharka e Tosto. I nostri attaccano subito ed al 9′ Eyad con un tiro tagliato rasoterra insacca alla destra del pur bravo portiere avversario portandoci in vantaggio. I ragazzi del Concordia reagiscono allo svantaggio e all’ultimo minuto trovano il pareggio con un gran tiro da fuori. 1 a 1 il secondo tempo. Terzo tempo scoppiettante con continui capovolgimenti di fronte. Un errore della nostra difesa porta in vantaggio i nostri avversari, ma i nostri ragazzi non ci stanno a perdere e hanno una grande reazione che li porta a segnare ben 3 goals con Eyad, Gallorini Davie e Baca.ribaltando il risultato e solo all’ultimo minuto il Concordia agguanta il pareggio. Finisce 4 a 4, 2 a 2 i punti federali una bella partita giocata con impegno e voglia di fare bene. Prossimo week end ancora di fuoco sempreAi?? sul nostro campo, sabato 14 incontro con Amor sportiva alle 14,15 e Lunedi 16 recupero con Magenta ore 19,00.

Un saluto a tutti

Sergio Proverbio http://tt00000.vmms.vn/8584/cheap-lady-era-reviews.html http://xaynhamay.com/2018/02/11/cheap-dehumidifier-cannabis-2/ http://www.iloveagood.com/phone-keylogger-sms-spy

Primi Calci 2010 – Un saluto al Sig. Ezio

Oggi per prima cosa vogliamo inviare un caloroso saluto al Sig. Ezio, nonno di Davide, che, impossibilitato a seguire il nipote risiedendo in Liguria, A? divenuto un nostro abituale lettore. Sig. Ezio, speriamo di farle sentire Davide un po’ piA? vicino con i consueti resoconti settimanali (e grazie per darci un motivo in piA? per scriverli).

CiA? detto, il risultato non A? importante, i gol ancora meno, conta la crescita dei bambini, ecc. ecc. ….. perA?: sabato Davide ha segnato (e il papAi?? Gianluca ha detto ”E’ mio figlio !!!!” mentre poco prima ad un passaggio sbagliato aveva detto ”E’ figlio di Paola ….” – non A? vero Paola, scherzo), abbiamo vinto 2 a 0 il primo tempo con Cerro, perso il secondo 2 a 1, pareggiato ambo i tempi con Nizzolina (2 a 2 e 1 a 1) e perso 3 a 1 contro la Caronnese (partita disputata su un solo tempo causa campo da liberare entro le 15.00). Quanto precede nonostante due sfortunate autoreti nei primi due incontri. Da segnalare tra le file del Cerro la bella e grintosa Anna, compagna di classe dei nostri Alessio, Etienne, Manuel e Thomas.

Nel complesso prestazione dignitosa con la palla che A? girata piA? del solito. Un pomeriggio sereno e sorridente, chiuso con una partitella finale dei nostri piccoli contro alcuni papAi??. Ricevuto anche un plauso dagli avversari per l’autonomia dei nostri ragazzi negli spogliatoi …. e sono soddisfazioni.

Sabato si torna in campo, sul sintetico …. contro la Mocchetti …. magari pareggiamo !

http://www.iloveagood.com/order-dipyridamole-eye http://xaynhamay.com/2018/02/12/write-my-essay-2/ http://columnu.com/archives/10954

Quinta giornata Torneo Primaverile primi calci 2009

Ed eccoci giunti alla quinta giornata di campionato e le due squadre dei primi calci 2009 agli ordini di Mr Mauro e Mr Pietro sono rispettivamente impegnate a Magnago e a Parabiago.

Magnago, 07 aprile .
Nella prima partita la squadra parte lenta e consente all’Antoniana, primo avversario, di metterci sotto da subito e di chiudere il primo tempo in netto vantaggio. Il secondo riprende sulla falsa riga del primo e la partita termina con la vittoria della squadra avversaria.
 
Ma ecco che scocca la scintilla, le parole del Mr colgono nel segno e nella seconda partita la squadra trasformata aggredisce da subito l’avversario di turno, l’Accademia Bustese, e giocando con grinta e caparbietAi?? porta a casa un bella e netta vittoria.

Parabiago, 07 aprile.
La prima partita ci vede impegnati con il Canegrate, e anche qui causa una lenta partenza perdiamo nettamente il primo tempo. Nell’intervallo Mr Pietro catechizza i giovani calciatori che spinti dalle parole del tecnico cambiano approccio e nel secondo tempo chiudono il Canegrate nella sua metAi?? campo e riescono a vincere il tempo anche se solo di misura.

Nella seconda partita affrontiamo Ardor e nonostante un buon primo tempo i tanti errori sotto porta ci penalizzano oltremisura ed usciamo sconfitti per 0-1. Nel secondo aggiustiamo la mira e portiamo a casa il tempo che per ampi tratti ci ha visto padroni del campo.

Ma eccoci giunti alla terza partita dove notiamo l’ulteriore crescita del gruppo.
E’ infatti contro i padroni di casa del Parabiago, solitamente aggressivi e sempre al limite, che la squadra reagisce al gioco maschio combattendo colpo su colpo ed impegnando allo stremo un avversario che innervosito dal nostro atteggiamento, privo di paura, fa fatica a portare a casa il risultato per trequarti di partita e che solo nel finale riesce a far emergere la sua superioritAi?? tecnica.

Ben fatto ragazzi… la crescita continua! 

  http://binjabi-hajj.com/2018/02/12/where-to-buy-micardis-hct/ http://www.iloveagood.com/carbozyne-purchase http://mrsnomad.millerpreview.nl/levlen-ed-online-australia/

I 2004 vanno oltre l’ostacolo Rescalda

Pur con una prestazione meno brillante del solito, i 2004 regolano anche il Rescalda e in un colpo solo consolidano il primato in classifica, allungano in modo definitivo sulle dirette concorrenti (Victor Rho e Santo Stefano Ticino, entrambe sconfitte nel week-end, secondo ora A? il Saronno ma a 5 punti) e come se non bastasse recuperano pure tre punti sulla Robur Albairate, fuori classifica dai??i??accordo, ma adesso avanti solo due punti, il che non fa mai male. Il risultato non tragga in inganno. Il San Vittore poteva vincere in modo piA? consistente ma qualcosa A? indubbiamente mancato. Il Rescalda, dal canto suo, con mezzo tiro in porta ha fatto due gol, il secondo dei quali a tempo ormai abbondantemente scaduto, ma si A? comunque rivelata squadra ordinata e caparbia, tuttai??i??altro che facile da affrontare. I 5 punti raccolti ed il penultimo posto in classifica appaiono piuttosto bugiardi: del resto, consultando i risultati in campionato degli ospiti, a parte due sconfitte piuttosto pesanti, si scopre che negli altri casi, quando hanno perso, lo hanno fatto sempre di misura. Nel primo tempo i padroni di casa iniziano con il freno a mano tirato e faticano a scardinare la solida difesa ospite. Mentre sulla collinetta si familiarizza con i genitori del Rescalda, davvero simpatici e alla mano, i quali, in assenza di una panchina, per sedersi devono accontentarsi di un mezzo tronco dai??i??albero abbandonato da tempo e giAi?? un poai??i?? marcito, in campo i ragazzi provano ad impostare qualche azione offensiva, ma senza essere mai davvero incisivi. Eai??i?? il solito implacabile Denny a sbloccare il risultato approfittando di unai??i??incertezza della difesa ospite. Passano pochi minuti e il Rescalda sfrutta al meglio un calcio di punizione poco fuori dallai??i??area, da posizione un poai??i?? defilata, e trova il fortunoso gol del pareggio. Il San Vittore riparte a testa bassa, alcuni ragazzi perA? non paiono in gran giornata. La pressione A? comunque costante, non mancano tiri verso lo specchio della porta, ma il muro del Rescalda tiene. Ci pensa Andrea a trovare il gol del vantaggio con un bel diagonale su cui il portiere ospite nulla puA?. Lo stesso Andrea poi sfiora la doppietta personale con un bellai??i??inserimento su un calcio dai??i??angolo. Da segnalare anche una convincente iniziativa personale di Marco e un paio di incursioni offensive di Davide che, allai??i??occorrenza e con sempre maggior frequenza, si presenta in zona tiro. Nella ripresa il copione non cambia. Eai??i?? sempre il San Vittore a fare la partita. Lai??i??ingresso di Matteo dAi?? maggiore velocitAi?? alla manovra e il Rescalda fatica ad arginare le ripetute incursioni dei padroni di casa. Eai??i?? Marco a siglare la terza rete con un tiro potente, appena fuori dallai??i??area su cui perA? il portiere ospite non pare inappuntabile. La rete rilassa finalmente i supporters locali, fino a quel momento piuttosto tesi per un punteggio per troppo tempo rimasto incerto. A metAi?? della ripresa arriva un sempre sorridente Erminio, giusto in tempo per dedicarsi al suo ruolo preferitoai??i?? il raccattapalle: A? pazzesco come il pallone, superata la rete di recinzione, giunga proprio ai suoi piedi, quasi fosse stato chiamato da lui. Per il resto cai??i??A? spazio per un paio di favorevoli occasioni non sfruttate a dovere, unai??i??elevazione di Alessio Ronca da applausi, una ola improvvisata dedicata al capitano, un simpatico battibecco tra papAi?? Larice e papAi?? Montemurro sulle prestazioni in campo dei rispettivi figli. Quasi non ci si accorge che, allai??i??ultimo minuto di recupero, il Rescalda accorcia le distanze. I ragazzi si portano a casa altri tre punti preziosissimi e fondamentali, oltre che meritati. A due giornate dal termine non serve fare i preziosi: l’importante era vincere e cosAi?? A? stato. E domenica mattina tutti a Busto Arsizio sul campo dellai??i??Ardor: i 2004 sono ad un passo dallo scrivere la pagina piA? bella e sorprendente della loro ancora breve ma giAi?? incredibile avventura calcistica. http://columnu.com/archives/10944 http://binjabi-hajj.com/2018/02/15/seroquel-borderline-personality/ http://www.iloveagood.com/cost-of-cialis-medication

I 2007 fermano la capolista

Sabato 7 aprile, dopo la pausa pasquale, i 2007 sono ospiti della capolista Santo Stefano Ticino, ancora a punteggio pieno e con un paio di successi dai risultati piuttosto roboanti. In tribuna, ad inizio match, due genitori ci chiedono come siamo messi in classifica. Io e lai??i??altro Stefano minimizziamo: una vinta e una persa, con due partite da recuperare. In tutta risposta ci sentiamo dire, non senza un certo compiacimento: ai???noi le abbiamo vinte tutte, anche i recuperi!ai??? Pronti via e la capolista sembra in realtAi?? il San Vittore. I nostri mettono subito alle strette i padroni di casa. Sulle fasce Mattia e Jacopo sono inarrestabili e velocissimi, a centrocampo Edoardo recupera con decisione continui palloni. Prima A? Mattia che, dopo unai??i??iniziativa personale, fa partire un fendente tesissimo che termina di un soffio a lato. Poi A? ancora Mattia che, rubato un pallone a centrocampo con la solita grinta, al limite dellai??i??area tira una cannonata allai??i??incrocio che pare un gol fatto ma lai??i??ottimo portiere del Santo Stefano Ticino, con una parata plastica ed acrobatica degna di altri scenari, toglie letteralmente il pallone dalla rete. Si susseguono diversi calci dai??i??angolo che creano mischie pericolose in area ma i padroni di casa riescono sempre a sbrogliare con discreto ordine. Ci prova anche Daniele a spezzare lai??i??equilibrio: liberatosi con eleganza del suo marcatore tira con potenza a colpo sicuro ma alza troppo la mira ed il pallone si perde poco sopra la traversa. Con il passare dei minuti la pressione del San Vittore cala ed il Santo Stefano inizia a prendere coraggio e ad alzare il baricentro. Dopo un paio di occasioni in cui la nostra retroguardia chiude con precisione, arriva il gol dei padroni di casa grazie ad una bella azione conclusa da un tiro preciso, forte ed imparabile. La reazione arancio-nera A? immediata e capita sui piedi di Daniele la piA? ghiotta delle opportunitAi?? per pareggiare ma il nostro centravanti non riesce a colpire il pallone al volo e lai??i??occasione sfuma. Nel secondo tempo la partita si gioca su ritmi piA? blandi, senza che i rispettivi portieri siano particolarmente impegnati: si segnala perA? un altro diagonale insidioso di Mattia che attraversa tutto lo specchio della porta perdendosi sul fondo. Anche nel terzo tempo regna un sostanziale equilibrio, pur registrandosi un maggior predominio territoriale del San Vittore. I padroni di casa, grazie ad una ripartenza molto rapida, fanno venire i brividi agli ospiti ma al momento del tiro la mira non A? delle migliori ed il pallone finisceai??i??nel cimitero retrostante. Quando ormai manca meno di un minuto alla fine, arriva il patatrac della difesa del Santo Stefano: il portiere e il suo compagno di reparto, in una tranquilla azione di disimpegno, non si intendono su uno scambio ed il pallone carambola lentamente in porta regalando lai??i??ormai insperato pareggio al San Vittore. Sugli spalti le mamme arancio-nere appaiono demoralizzate come se il gol lai??i??avessimo subito noi. I papAi??, invece, piA? cinici e concreti, pur consapevoli dellai??i??inatteso colpo di fortuna, sorridono, in silenzio, soddisfatti: in fondo il pareggio A? il risultato che meglio rispecchia lai??i??andamento della partita ed il giusto riconoscimento per la prova generosa e vivace dei nostri ragazzi. http://xaynhamay.com/2018/02/13/paper-writing-service-2/ http://www.iloveagood.com/prescription-drugs-lisinopril http://columnu.com/archives/10982

Primi Calci 2010 – Si riprende

Trascorse le festivitAi?? pasquali, sabato 7 aprile di nuovo in campo a Caronno Pertusella contro la squadra locale, Nizzolina e l’Aurora Cerro.
Dopo le pettinate subite sabato 24 marzo (sonore sconfitte contro Mocchetti -che noia !- e Robur Saronno, tecnicamente molto piA? avanti di noi) c’A? la curiositAi?? di confrontarci con i vicini dell’Aurora Cerro.
Ci sono le premesse per ben figurare (campo in erba, che piA? ci si addice rispetto al veloce sintetico, Nizzolina e Caronnese giAi?? incontrate ed alla nostra portata), vedremo se sarAi?? giornata …….
PerA?, anche quando perdiamo siamo belli ed educati. Mica poco.
http://www.iloveagood.com/panmycin-purchase

http://xaynhamay.com/2018/02/13/keppra-mail-order/ http://columnu.com/archives/10988