A.S.D. LIMBIATE – C.G.S.V.O.: 3-0

La Terza Categoria rimedia la seconda sconfitta consecutiva del girone di ritorno contro l’A.S.D. Limbiate, benché il risultato finale di 3-0 per la squadra di casa questa volta appaia eccessivamente punitivo per i nostri ragazzi. Presentatasi all’appuntamento contro la terza in classifica con una formazione decisamente rimaneggiata, la compagine arancionera ha infatti tenuto benissimo il campo con il ben più blasonato avversario tanto da dare l’impressione per lunghi tratti dell’incontro che la vera squadra favorita fosse proprio quella ospite. Peccato che le carenze di sempre, ovvero l’imprecisione davanti alla porta e le disattenzioni in fase difensiva – unite oggi ad un arbitraggio davvero pessimo – abbiano ancora una volta finito per determinare l’esito dell’incontro. Nel primo quarto d’ora di gioco, infatti, è stata proprio la squadra di Vallarella a sfiorare il vantaggio per ben due volte, se è vero che già al 3’ Zambon, pescato liberissimo davanti al portiere avversario, preferisce stoppare il pallone invece che concludere al volo su cross dalla destra e finisce per farsi murare il tiro in porta mentre, dieci minuti più tardi, è Dos Santos a concludere debolmente a rete di sinistro, dopo un bellissimo scambio con Ranghetti. Il Limbiate, di contro, attende sornione e, alla prima occasione intorno al 34’, va in rete con una bella conclusione dal limite di Busso. La reazione dei nostri ragazzi trova nei piedi di Messina la possibilità dell’immediato pareggio, ma la sua pur bella conclusione finisce di poco alta. Non sbaglia invece Anselmi che, a tre minuti dal riposo, approfitta del consueto pasticcio difensivo arancionero e piazza un bellissimo sinistro alle spalle di Pinciroli per il gol del provvisorio 2-0. La ripresa – dopo che la prima frazione di gioco si era conclusa con due pericolosissimi tiri di poco a lato dei nostri ragazzi – vede la squadra di Vallarella ancora impegnata in fase offensiva, anche se le conclusioni degli avanti arancioneri non riescono mai a sortire effetti realmente pericolosi per la formazione di casa che, con un cinismo davvero surreale, riesce invece ad andare per la terza volta a rete su un azione di rimessa che porta nuovamente Anselmi a tu per tu con Pinciroli per il gol del definitivo 3-0. Nel finale, è ancora la formazione ospite a sfiorare il gol della bandiera con Dos Santos che, liberato in solitaria davanti alla porta da Zambon, non riesce a dare la giusta potenza e precisione alla propria conclusione di sinistro che viene così respinta dall’estremo difensore avversario.  Peccato perché, almeno oggi, i nostri ragazzi non meritavano davvero una sconfitta così pesante.

CGSVO 2008 – VILLA CORTESE

“Nell’impegno casalingo odierno il CGSVO 2008 ha affrontato l’oratorio Villa Cortese in una bella giornata assolata sul campo casalingo del Malerba di S.Vittore Olona. Purtroppo i nostri ragazzi, come già accaduto in passato, nel primo tempo scendono in campo privi di convinzione e vanno immediatamente in svantaggio al 10′ minuto su un’azione in contropiede, in evidente fuorigioco non rilevato dall’arbitro. Raddoppio avversario al 15′ su cross da sinistra ribadito in rete dalla corta distanza. Il terzo gol arriva al 26′ su tiro rasoterra angolatissimo, su cui il nostro portiere non può nulla. Secondo tempo più equilibrato, con un’occasione ghiotta creata da una bella discesa sulla fascia destra di Galli, che crossa su Gallo il quale colpisce di testa senza andare a bersaglio. Infine gol della bandiera a due minuti dal termine, grazie ad un bel tiro del nostro centravanti Intili, che piega le mani al portiere avversario. Risultato finale 1 a 3 a favore degli avversari. E questa è la nuda cronaca di una domenica calcistica che però ha avuto anche un risvolto polemico inutile e sterile, durante i controlli che la nostra società, come tutte le altre società iscritte al nostro campionato, deve effettuare, in tema di verifica del Green pass ai fini dell’accesso sia di giocatori e staff tecnico, sia del pubblico sugli spalti (come da protocollo FIGC).
L’episodio si riferisce ad una polemica portata avanti ripetutamente da parte di uno pseudo spettatore che in nome della difesa della privacy e dei suoi dati sensibili, si è rifiutato di farsi verificare all’ingresso, peraltro senza nemmeno identificarsi, creando parecchio scompiglio nei confronti dei nostri collaboratori. A prescindere dalla rilevanza giuridica dei rilievi avanzati da questa persona che, come detto non si è nemmeno qualificata, a parere del sottoscritto è irrispettoso nei confronti di una piccola società come la nostra, che ricordo sta semplicemente applicando un protocollo FIGC, e che, grazie alla passione, alla buona volontà ed entusiasmo profuso da tutti i suoi dirigenti, tecnici e volontari, si prodiga da decenni nel rispetto delle norme, a fare crescere i nostri giovani calciatori..
Ricordo che sono ben 200 i ragazzi iscritti attualmente al CGSVO 1974 e fortunatamente l’entusiasmo non manca.
Forza sempre CGSVO!! “

Sconfitta di misura contro la Virtus Cantalupo per i 2007

Una settimana fa la sciagurata partita contro il Canegrate: nessun dubbio che la capolista sia stata fortissima, ma i nostri non hanno nemmeno provato a scendere in campo. Nella partita contro la Virtus Cantalupo, terza forza del campionato, i 2007 hanno invece dimostrato che si può anche perdere, ma in modo dignitoso. Probabilmente prima della partita tutti avrebbero messo la firma per una sconfitta di misura. A vedere il bicchiere mezzo pieno si può dire che i ragazzi hanno lottato su ogni pallone, hanno giocato con grande motivazione, facendo in modo che in campo non si vedessero i 16 punti di differenza tra le due squadre. Solo due evitabili distrazioni difensive, di cui la seconda a tempo ormai scaduto, hanno permesso agli ospiti una vittoria molto più faticosa del previsto (ma anche all’andata per la Virtus non era stata una passeggiata). Il rammarico deriva allora dal fatto che se si fossero sfruttate meglio alcune situazioni del primo tempo, forse la partita avrebbe potuto prendere una piega diversa. Una punizione dal limite calciata da Daniele di poco sopra la traversa, un tiro di Andrea Casero salvato in extremis dalla retroguardia ospite, ancora Andrea Casero che di testa prova a impensierire il portiere della Virtus, un paio di veloci ripartenze, sui piedi di Eros e Matteo, non sfruttate a dovere. I ragazzi mancano ancora di incisività e cattiveria sotto porta. Gli ospiti in diversi momenti del primo tempo sono apparsi in affanno, ma su un calcio d’angolo sono riusciti a sbloccare il risultato in modo del tutto casuale ed un po’ fortunoso. Nella ripresa il San Vittore, va riconosciuto, ha fatto più fatica ad imbastire una manovra offensiva vivace e pericolosa, ma ha comunque tenuto il campo con personalità. La Virtus ha provato a chiudere la pratica, ma senza troppa convinzione. Sul taccuino si segnalano un provvidenziale salvataggio sulla linea di Andrea Casero (in gran spolvero) e un paio di interventi sicuri di Riccardo. Una partita da cui comunque arrivano segnali positivi ed incoraggianti: sta ai ragazzi, già dalla prossima trasferta contro l’Airoldi, dimostrare che il vero San Vittore è quello che con tenacia e determinazione ha tenuto testa alla Virtus e non quello irriconoscibile e scialbo impallinato senza colpo ferire dal Canegrate.

C.G.S.V.O. Terza Categoria c. DAL POZZO: 2-3

La Terza Categoria riesce nella non facile impresa di inanellare consecutivamente la miglior partita della propria stagione – la vittoria esterna di settimana scorsa – facendola seguire dalla più irritante delle prestazioni fino ad oggi disputate. Altrimenti non si potrebbe descrivere la sconfitta maturata nei minuti di recupero contro l’A.S.D. Dal Pozzo, dopo che la squadra di Vallarella, non soltanto si trovava in vantaggio per 2 reti ad 1 ancora allo scadere del tempo regolamentare, ma addirittura godeva da oltre 20 minuti del vantaggio numerico di un uomo per l’avvenuta espulsione del portiere ospite intorno al 70’. Una sconfitta che finisce per ridimensionare definitivamente anche la stagione della nostra prima squadra che, nel giro di soli tre minuti, si è trovata a passare dal sesto posto in classifica – con vista sui play off – al quart’ultimo, nell’occasione pure superata dalla diretta concorrente uscita vincitrice dall’incontro. E pensare che il primo tempo aveva dato l’impressione di trovarsi di fronte ad una sorta di replica della prestazione di settimana scorsa. Subito in svantaggio con il gol realizzato in mischia da Borgatti, i nostri ragazzi hanno infatti immediatamente ribaltato il risultato grazie all’uno-due Soldavini – Zambon che, nel giro dei quattro minuti tra il 21’ e il 25’ hanno piazzato i gol della rimonta, in entrambi i casi sfruttando due ottime incursioni sulla fascia destra del solito velocissimo Dos Santos. Le occasioni per chiudere l’incontro non si sono fatte attendere ma, in ogni situazione, è sempre mancata la freddezza degli avanti arancioneri che ancora al 70’ si sono trovati con Gadji a tu per tu con il portiere avversario per assestare il colpo del definitivo K.O. La conclusione del nostro numero 10, fermata dal portiere ospite con le mani fuori dall’area, ha invece determinato soltanto una punizione dal limite – poi sprecata malamente – con espulsione dell’estremo difensore gialloverde, laddove incredibilmente l’episodio, invece di fungere da stimolo, ha gettato un’ombra di totale apatia sulla squadra di Vallarella che, da quel momento, è letteralmente sparita dal campo. E’ stato così che nei minuti di recupero – mentre i nostri ragazzi sbagliavano consecutivamente, più e più volte, il bersaglio ed il possibile gol della vittoria – gli ospiti prima impattavano il risultato con Ndao e, a seguire, si aggiudicavano il match con il tap-in ravvicinato di Dezio che segnava da due passi, proprio allo scadere del terzo minuto di recupero.

Beata Giuliana Busto Arsizio – Giovanissimi 2008: 2 – 4

Seconda giornata del campionato primaverile per i ragazzi cat. Giovanissimi 2008 che vede i nostri atleti impegnati in trasferta sul campo avversario della squadra Beata Giuliana di Busto Arsizio. Il terreno di gioco in erba naturale, visto anche le dimensioni piuttosto contenute, ben si addice altre nostre caratteristiche di gioco. I nostri giungono all’impegno odierno in numero ridotto, a causa di parecchi infortuni ed alcuni anche in condizioni fisiche non perfette. Anche oggi quindi dobbiamo chiedere il solito supporto ai ragazzi del 2009, che ci prestano tre validi elementi che hanno disputato una bella prestazione. Il match vede nella prima frazione di gioco un predominio del CGSVO, anche se il gioco fatica a svilupparsi, con i nostri che non riescono a diventare particolarmente pericolosi. Ci soccorre la buona sorte quando l’arbitro assegna un penalty a nostro favore, causa tocco di mano in area di un avversario: dal dischetto però Intili si fa parare il tiro, un po’ troppo centrale ed il risultato rimane a reti inviolate. Poco dopo in un disimpegno un pochino azzardarto del nostro valido portiere, che fino a quel momento aveva fatto ottime parate, subiamo improvvisamente l’1 a 0 immeritato. Intervallo di meditazione in panchina, accompagnato da un bel the caldo, gentilmente offerto dallo staff dei nostri avversari, come ai vecchi tempi. Nella ripresa i nostri scendono in campo con maggior convinzione nei propri mezzi e su un cross dalla sinistra di Gallo, mal controllato dal portiere avversario, pareggiano.
Il 2 a 1 per noi arriva su un altro calcio di rigore, decretato dall’arbitro per un netto fallo su Intili: questa volta dagli 11 metri Croci realizza il 2 a 1 per noi.
I nostri si galvanizzano e trovano il terzo gol con un tiro di Romeo, che trova impreparato il portiere bustese. La quarta marcatura arriva sempre grazie ad un bel tiro angolato del solito Mattia Romeo che, dopo un primo tempo in ombra, ingrana la quarta e disputa un secondo tempo finalmente all’altezza delle sue possibilità. Negli ultimi minuti della partita subiamo la rete del 2 a 4, su calcio di rigore, ma alla fine la nostra difesa si mostra compatta e attenta e ci permette di portare a casa una bella vittoria in trasferta per 4 a 2, contro un’avversario che ha certamente pagato l’assenza di cambi.
Bene così, morale ritrovato, classifica che ci premia, anche grazie ai risultati delle nostre avversarie in un girone per niente facile.
Prossimo impegno casalingo contro l’oratorio Villa Cortese domenica 27. Forza CGSVO!!

UNION ORATORI CASTELLANZA – C.G.S.V.O.: 2-3

Riparte con una vittoria fuori casa il cammino della Terza Categoria che, sul campo della Union Oratori Castellanza, disputa probabilmente la miglior partita del campionato fin qui giocato. Subito in svantaggio con il consueto svarione difensivo, la squadra di Vallarella non perde, come era solita fare, la propria concentrazione e, nel giro di cinque minuti, riesce a riportare la partita in parità con un gran gol di Soldavini che conclude a rete uno scambio con Ranghetti che lo aveva smarcato davanti alla porta con un bellissimo colpo di tacco. La mancanza di precisione impedisce ai nostri ragazzi di concretizzare il gol del meritato vantaggio ed è allora la Union Oratori a passare nuovamente in vantaggio proprio nei primi minuti del secondo tempo. Da una palla che sembrava ormai persa, parte un cross per il centro dell’area di rigore che viene concretizzato in rete dal numero 10 avversario che si inserisce sul secondo palo, senza che nessuno tenti di contrastarlo. Fortuna vuole che nemmeno un minuto dopo, ancora Soldavini, con un tiro da dietro la metà campo, riesca a cogliere impreparato il portiere della squadra di casa e ad impattare nuovamente il punteggio con un vero eurogol che lascia gli spettatori a bocca aperta. Tutto fa pensare che oggi sia davvero la giornata giusta per conquistare una vittoria, pensiero che si trasforma in realtà intorno all’80′ quando Gadji viene steso in area dal difensore avversario e l’arbitro concede il giusto calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Zambon che realizza il gol del definitivo e meritatissimo 3 a 2 per la squadra di Vallarella che inizia davvero nel migliore dei modi il girone di ritorno.

 

 

 

Giovanissimi 2008 – ripresa del campionato

“In una bella giornata di sole, con gli spalti del Malerba di San Vittore Olona gremiti, riprende il campionato primaverile dei nostri ragazzi CGSVO 2008 categoria giovanissimi under 14.
Sulla carta il nostro girone annovera delle squadre sicuramente di ottimo livello, squadre che si sono classificate nei loro rispettivi gironi invernali in sesta posizione, ma con numeri e statistiche che ne testimoniano la forza e compattezza. Si ricomincia dalla quarta giornata, dopo la sospensione dei campionati per l’emergenza sanitaria, con recupero delle prime tre giornate non disputate in coda. Pertanto il nostro primo impegno è contro la Victor Rho, squadra arcigna, con la linea d’attacco veramente tosta: tre di loro, dotati di un fisico quasi da squadra di terza categoria e con l’ala destra velocissima, che sulla fascia da parecchio filo da torcere al nostro difensore.
Se poi consideriamo che il nostro approccio mentale alla partita è stato abbastanza debole, si spiega il parziale a fine primo tempo di 5 a 0 per gli avversari. La strigliata e le indicazioni di Mister Croci negli spogliatoi durante l’intervallo hanno sicuramente prodotto ottimi risultati, poiché i nostri ragazzi hanno affrontato il secondo tempo con la giusta convinzione e determinazione, riuscendo ad impensierire gli avversari e ad andare molto vicino alla marcatura in diverse occasioni e facendo soffrire non poco la loro difesa.
Secondo tempo a reti inviolate e quindi risultato finale fermo sullo 0 a 5.
Questa è la dimostrazione che quando vogliamo giocarci la partita siamo in grado di trovare le energie fisiche e mentali necessarie ad affrontare qualunque avversario forte fisicamente, atleticamente o tecnicamente.
Ed è da qui che dobbiamo ripartire in vista del prossimo impegno che ci vedrà impegnati in trasferta a Busto Arsizio. Forza ragazzi!!”