Eso 2010 – Dolcetto o scherzetto?

Nel weekend che precede Halloween, in un pomeriggio con temperature ancora estive, ospitiamo la squadra B della Castellanzese.

Il gioco che precede la partita lascia subito presagire che sarà un incontro impegnativo.

Nella prima frazione di gioco un repentino 1 – 2 nei primi minuti porta in vantaggio gli ospiti che si aggiudicano il tempo per 4 reti a 0.

Nella seconda parte del match riusciamo a contenere meglio agli avversari mantenendo il risultato in parità fino a pochi minuti dalla fine. Un rigore allo scadere assegna la vittoria alla Castellanzese (1 a 0).

Nel terzo e ultimo tempo non riusciamo purtroppo a invertire l’inerzia della partita: 4 reti per gli ospiti e un palo a negare ai nostri ragazzi la consolazione del gol della bandiera.

En plein quindi per la Castellanzese (1 punto nel gioco preliminare e 3 nei tempi regolamentari) che si aggiudica la terza giornata di campionato.

Forza CGSVO! Impegno e grinta, sabato prossimo ci aspetta l’Antoniana  a Busto Arsizio.

C.G.S.V.O. vs. A.S.D. NERVIANESE 1919 – 4-2

Evidentemente, alla nostra Terza Categoria non piacciono le cose semplici. In vantaggio al terzo minuto del secondo tempo per ben tre gol a zero – grazie a due gol di Gadji e uno di Messina – alla squadra di Vallarella deve essere sembrato troppo facile chiudere immediatamente la partita contro la Nervianese, tanto da preferire una partita di sofferenza fino al 90’ ed agguantare la certezza di una meritata vittoria soltanto nel finale. Ma andiamo con ordine. Subito in vantaggio grazie ad una veloce combinazione Zambon – Cigolotti – Gadji, i nostri ragazzi trovano il raddoppio allo scadere della prima frazione di gioco con Messina che, a due passi dalla porta avversaria, non può che depositare in rete l’invitante pallone proveniente da un altrettanto bello scambio tra Gadji e Zambon. A inizio ripresa è ancora Gadji lesto a segnare, con una doppia conclusione ravvicinata, il gol del provvisorio 3-0 che, almeno nei piani della tifoseria sanvittorese – e per mera logica – avrebbe dovuto decidere definitivamente l’incontro. Niente di più sbagliato, se è vero che nel giro di nemmeno dieci minuti la Nervianese riesce a portarsi sul 3-2 grazie, prima, ad un rigore generosamente regalato dalla nostra difesa e, immediatamente dopo, grazie al classico gol da calcio d’angolo su cui la nostra prima squadra continua manifestare evidenti amnesie. Dopo oltre 30 minuti di sofferenza – con occasioni da una parte e dall’altra che, per lo più, fanno venire la pelle d’oca alla squadra di Vallarella – ci pensa Ranghetti ad estrarre dal cilindro un assist al bacio per Gadji che, smarcato di tacco davanti al portiere avversario, completa la sua personale tripletta, facendo tirare a tutti un respiro di sollievo e, allo stesso tempo, volare la propria squadra per la prima volta nelle zone alte della classifica.

Giovanissimi 2009

Partita non adatta ai deboli di cuore quella disputata domenica 30 ottobre tra il cgsvo 2009 e i pari eta’ della pregnanese.

Splendita giornata e condizioni ideali per una bella partita: e cosi’ e’ stata.

Primo tempo con un grande cgsvo che ha dominato e ha chiuso la frazione in vantaggio per 1 a 0 con gran gol di Omar e molte occasioni .

Il secondo tempo ha visto la Pregnanese venir fuori di prepotenza e nel giro di 15 mimuti ha ribaltato la partita 1 a 2 con un gol su rigore e l’altro in.mischia.

Alcuni avvicendamenti hanno dato nuova linfa ai ragazzi del cgsvo che hanno trovato il pari meritato con Gabriel.

A questo punto un altro rigore concesso alla pregnanese ha fissato il punteggio sul 2 a 3.

Allo scadere pero’ la forza di volonta ha dato i suoi frutti e ancora Omar ha segnato il gol del 3 a 3.

Gran bella partita e mosse azzeccate del mister che ha ben guidato i ragazzi del cgsvo ad un 3 a 3 contro una squadra ben organizzata e posizionata nella parte alta dells classifica.

OSL GARBAGNATE-CGSVO 9-0

Trasferta molto difficile quella che attendeva oggi i nostri atleti del 2008, in casa dell’OSL Garbagnate, squadra che occupa saldamente il secondo posto in classifica nel nostro difficile girone.

Il match si è svolto su di un campo in sintetico di prima generazione, molto diverso dal nostro terreno casalingo e che si è rivelato molto insidioso, perché bagnato e forse troppo veloce nei rimbalzi di palla.
Se alle difficoltà dell’incontro, che già sulla carta si presentava proibitivo, aggiungiamo le troppe assenze nelle nostre fila (solo tre cambi a disposizione, di cui solo due di movimento più il portiere) e la direzione arbitrale a dir poco sconcertante, la miscela diventa davvero esplosiva.
Sì perché a fronte di un inizio sorprendentemente positivo dei nostri, concentrati ed attenti che ha prodotto parecchia pressione ai nostri avversari, ha però fatto da contraltare un’ottima risposta sul piano atletico e del pressing  del Garbagnate.
Pressing che però in più occasioni era palesemente viziato da piccole spinte durante l’intera durata del match, non rilevate dall’arbitro, ma senz’altro influenti quando a commetterle è la squadra fisicamente ed atleticamente più forte, oltre che più “smaliziata”.
Per noi erano spinte palesi… ma non per l’arbitro.
Il primo tempo si conclude sul 3 a 0, con un gol nato da una rimessa avversaria assolutamente da ripetere, un altro gol regalato da nostri errori difensivi ed il terzo (di nuovo!!!) segnato dagli avversari con un nostro uomo, Rosato, a terra ed ignorato da arbitro e panchina avversaria… e anche oggi evviva la sportività…
Da segnalare due bellissime parate del nostro bravo portiere Viani, oggi per l’occasione anche capitano.
Nel secondo tempo, come spesso accade, la nostra squadra accusa un calo e si disunisce, concedendo troppe occasioni ghiotte agli avversari, in maniera un po’ troppo gratuita a volte, un po’ troppo ingenua altre volte.
I contropiedi avversari fioccano così come anche le segnature.
Il meglio di sé l’arbitro ce lo concede quando non fischia una evidentissima spinta sulla schiena di Colombo, in copertura nella nostra area di rigore ed in più lo ammonisce perché il nostro atleta ha “osato” lamentarsi con l’avversario per la spinta subita: non solo, ma a seguito di errata interpretazione di qualcosa che solo l’arbitro sa, compie l’impresa di espellere l’incolpevole nr. 6 del CGSVO, sul 5 a 0 e complicando non poco i futuri impegni della nostra squadra.
Chapeau signor direttore di gara!
Brutto doversi lamentare della direzione di gara, ma stavolta non possiamo esimerci dal farlo.
Al di là di tutto comunque la squadra deve ritrovare fiducia ed ognuno deve recuperare la consapevolezza che i mezzi tecnico atletici li abbiamo anche noi, rialzando la testa e senza avere nessun timore degli avversari, anche se ci sovrastano fisicamente (per la cronaca il loro nr. 9 era alto 1,96 mt.).
Testa quindi al prossimo impegno casalingo che ci attende domenica prossima contro l’Ossona.
Forza sempre CGSVO!!

Trasferta molto difficile quella che attendeva oggi i nostri atleti del 2008, in casa dell’OSL Garbagnate, squadra che occupa saldamente il secondo posto in classifica nel nostro difficile girone.

Il match si è svolto su di un campo in sintetico di prima generazione, molto diverso dal nostro terreno casalingo e che si è rivelato molto insidioso, perché bagnato e forse troppo veloce nei rimbalzi di palla.

Se alle difficoltà dell’incontro, che già sulla carta si presentava proibitivo, aggiungiamo le troppe assenze nelle nostre fila (solo tre cambi a disposizione, di cui solo due di movimento più il portiere) e la direzione arbitrale a dir poco sconcertante, la miscela diventa davvero esplosiva.

Sì perché a fronte di un inizio sorprendentemente positivo dei nostri, concentrati ed attenti che ha prodotto parecchia pressione ai nostri avversari, ha però fatto da contraltare un’ottima risposta sul piano atletico e del pressing del Garbagnate.

Pressing che però in più occasioni era palesemente viziato da piccole spinte durante l’intera durata del match, non rilevate dall’arbitro, ma senz’altro influenti quando a commetterle è la squadra fisicamente ed atleticamente più forte, oltre che più “smaliziata”.

Per noi erano spinte palesi… ma non per l’arbitro.

Il primo tempo si conclude sul 3 a 0, con un gol nato da una rimessa avversaria assolutamente da ripetere, un altro gol regalato da nostri errori difensivi ed il terzo (di nuovo!!!) segnato dagli avversari con un nostro uomo, Rosato, a terra ed ignorato da arbitro e panchina avversaria… e anche oggi evviva la sportività…

Da segnalare due bellissime parate del nostro bravo portiere Viani, oggi per l’occasione anche capitano.

Nel secondo tempo, come spesso accade, la nostra squadra accusa un calo e si disunisce, concedendo troppe occasioni ghiotte agli avversari, in maniera un po’ troppo gratuita a volte, un po’ troppo ingenua altre volte.

I contropiedi avversari fioccano così come anche le segnature.

Il meglio di sé l’arbitro ce lo concede quando non fischia una evidentissima spinta sulla schiena di Colombo, in copertura nella nostra area di rigore ed in più lo ammonisce perché il nostro atleta ha “osato” lamentarsi con l’avversario per la spinta subita: non solo, ma a seguito di errata interpretazione di qualcosa che solo l’arbitro sa, compie l’impresa di espellere l’incolpevole nr. 6 del CGSVO, sul 5 a 0 e complicando non poco i futuri impegni della nostra squadra.

Chapeau signor direttore di gara!

Brutto doversi lamentare della direzione di gara, ma stavolta non possiamo esimerci dal farlo.

Al di là di tutto comunque la squadra deve ritrovare fiducia ed ognuno deve recuperare la consapevolezza che i mezzi tecnico atletici li abbiamo anche noi, rialzando la testa e senza avere nessun timore degli avversari, anche se ci sovrastano fisicamente (per la cronaca il loro nr. 9 era alto 1,96 mt.).

Testa quindi al prossimo impegno casalingo che ci attende domenica prossima contro l’Ossona.

Forza sempre CGSVO!!

G.S.O. SAN LUIGI POGLIANO – C.G.S.V.O.: 0-5

Partita dal doppio volto quella disputata dalla nostra Terza Categoria sul campo del San Luigi Pogliano conclusasi con una netta vittoria per 5-0 per i nostri ragazzi.

Primo tempo tutto da dimenticare con entrambe le squadre molto farraginose e incapaci di creare anche le più elementari occasioni da gol.

Fortuna vuole tuttavia che, proprio allo scadere della prima frazione di gioco, Ranghetti riesca ad indovinare la zampata vincente con una girata in mezzo all’area avversaria che decreta il vantaggio per la formazione arancioniera.

L’episodio sblocca la partita se è vero che, improvvisamente, i nostri ragazzi acquisiscono anche una mentalità decisamente più aggressiva e convinta, tanto che nel secondo tempo la partita prende una piega completamente diversa fino a trasformarsi in una sorta di match senza storia.

Nel giro di un quarto d’ora, infatti, la squadra di Vallarella mette a segno ben tre gol, grazie a una doppietta di Messina e a un gol di Zorza, fino al sigillo finale sulla partita messo da Cigolotti che, a cinque minuti dal termine, indovina un gran gol al volo di sinistro dal limite dell’area che suggella il definitivo 5-0.

Eso 2010 – seconda di campionato

Seconda giornata di campionato in trasferta a Saronno contro Amor sportiva.

Partita tosta per i nostri ragazzi che, a ranghi ridotti (10 a referto di cui due portieri), si trovano ad affrontare avversari ruvidi e fisicamente importanti.

Pronti via e ci aggiudichiamo il gioco iniziale che ci regala un punto che si rivelerà prezioso ai fini risultato finale.

Neanche il tempo di gioire però e finiamo subito sotto 2 a 0 ad avvio di partita senza riuscire a rigirare la frittata (3 a 1 per Saronno alla fine dei 20 minuti con gol di Nicolas su rigore) per poi produrci in una caparbia ma poco fortunata seconda frazione (vantaggio di uno a zero con tiro dalla sinistra di Alessio poi vanificato da una doppietta dei locali).

E’ quando non dovremmo averne più che invece diamo il meglio aggiudicandoci il terzo tempino con rete di Oussama (gagliardo per tutta la partita) ben imbeccato da Davide V.

Tirate le somme ne risulta un nel complesso positivo 2 a 2 finale e un convinto applauso ai ragazzi a fine gara per l’impegno profuso.

Un saluto ad Ezio

Alla ricerca del cambio di passo…

“Nuovo impegno casalingo per i nostri ragazzi del 2008 che oggi hanno affrontato la squadra del S.C. United di Cesate.

I nostri avversari si dimostrano validi tecnicamente, anche se certamente non irresistibili.

Ed è proprio questo il punto su cui riflettere oggi: da più fastidio perdere 10 a 0 contro l’Universal Solaro (partita della scorsa domenica) capolista e tre spanne sopra di noi, tecnicamente ed atleticamente, oppure perdere 1 a 2 contro degli avversari al nostro livello e certamente più abbordabili?

Lascio ai lettori le opportune valutazioni in merito, anche se personalmente propendo di più per la seconda opzione…

Il tabellino del match vede nella fase iniziale una nostra netta superiorità, con la squadra in pressione e diverse azioni pericolose dei nostri, che però non ci regalano il vantaggio.

Vantaggio che arriva invece per gli ospiti sull’unica vera azione di contropiede (difficile dalla panchina valutare se la posizione della loro ala fosse in offside oppure no) sfruttato a dovere dal loro attaccante, che trafigge un incolpevole Toia, autore di due ottime parate nella partita, una nel primo ed un’altra nel secondo tempo.

La ripresa ricomincia con lo stesso copione della prima metà del match, con i nostri in pressione, per la verità troppo confusionaria e poco lucida e gli avversari a giocare di rimessa.

Tanto che al 16′ del s.t. su un errore dettato dalla troppa sufficienza in fase difensiva, gli avversari raddoppiano.

Partono i cambi dalla nostra panchina ed al 22′ su un bellissimo contropiede con Omar lanciato in velocità, il CGSVO ottiene la rete, grazie ad un bel pallonetto insaccato dall’ottimo Omar.

La nostra pressione finale non produce però la rete del pareggio sperata, in un finale troppo nervoso in campo e fuori dal campo (probabilmente anche a causa di una direzione arbitrale un pochino miope….).

Che dire quindi: dobbiamo ritrovare la grinta e la giusta concentrazione e coesione, anche in vista della difficilissima trasferta sul campo della seconda in classifica, OSL Garbagnate in programma domenica prossima.

Forza sempre, ragazzi Arancionero!!”

Eso 2010 – Buona la prima

Esordio in campionato sabato 15 per i nostri 2010 che hanno affrontato in casa Accademia BMV.

Dopo il gioco iniziale (small sided games), che sostituisce gli shout out dello scorso anno, terminato in favore di BMV, la partita vede i neroarancio tenere bene il campo in un primo tempo che si chiude 1 a 0 con gol di Davide M. Nel secondo parziale continua la buona prestazione dei ns ragazzi che chiudono la sessione a proprio favore per 2 reti a 1 (in gol Nicolas e Davide M). I neroarancio chiudono positivamente anche la terza frazione di gioco con rete di Andrea S. e – manco a dirlo – doppietta di Davide M.; due reti per gli ospiti.

Si chiude quindi con una vittoria la prima giornata di campionato che ha visto, tra l’altro l’esordio tra i pali di Riccardo e la partecipazione di Nicolò (classe 2011) a dare man forte ai ns esordienti in formazione un po’ rimaneggiata.

L’appuntamento è per sabato 22 a Saronno contro Amor sportiva.

C.G.S.V.O. c. A.S.D. LEGNARELLO – 2-3

Forse illusa dalla vittoria conquistata nella partita di esodio di Coppa Lombardia, la nostra Terza Categoria perde la ‘rivincita’ con il Legnarello in occasione della seconda partita casalinga di campionato.

Un vero peccato, se si considera che le prime occasioni capitano proprio sui piedi degli attaccanti arancioneri che, tuttavia, sotto porta, mancano della necessaria freddezza per sbloccare il risultato. E poiché marchio di fabbrica della nostra prima squadra è quello di commettere prima o poi un errore, ecco che sul primo corner veramente pericoloso per la squadra ospite, il Legnarello passa in vantaggio, raddoppiando poi allo scadere del primo tempo con bella punizione dal limite calciata da Puricelli. Nel secondo tempo la reazione dei ragazzi di Vallarella non è sufficiente a portare il punteggio in parità, se è vero che dopo il rigore realizzato da Soldavini, il Legnarello mette a segno nel finale anche la terza rete, il tutto giusto prima del gran gol del 2-3, messo a segno con un gran tiro dal limite dell’area dal nuovo entrato Martin Suarez. Una sconfitta che fa decisamente male, soprattutto considerati gli evidenti passi in avanti comunque fatti da questa squadra rispetto allo scorso anno. Certo è che, se si vuole sperare in una posizione di classifica comunque di un certo prestigio, passi falsi come questi dovranno necessariamente essere evitati in futuro.

Universal Solaro vs. CGSVO 10 – 0

 Si è svolta questa mattina al Centro Sportivo intitolato al grande Gaetano Scirea, campione indimenticabile dell’Italia del Mundial 1982, la partita tra i nostri ragazzi del 2008 ed i pari età dell’Universal Solaro, squadra saldamente al comando della classifica del nostro girone, dalle doti tecniche e atletiche eccellenti. 

Quello che per il nostro staff tecnico era importante oggi, e ne eravamo tutti ben consci in anticipo, era verificare l’atteggiamento mentale, l’approccio che i nostri ragazzi avrebbero messo in campo, in un match dall’esito sportivo ampiamente scontato. Ebbene come spesso accade, se ci si limitasse ad una fredda lettura del semplice risultato, il rischio sarebbe quello di ignorare tutto ciò che di positivo i nostri hanno prodotto.

Andiamo allora ad analizzare meglio la prestazione.

Va detto innanzitutto che ci presentavamo al match con la squadra zeppa di assenze, con soli tre cambi, contro le nove risorse a disposizione dei nostri avversari.

Il tempo di mettere la palla al centro ed i nostri avversari si portavano già in vantaggio con un’azione in profondità, agevolata da un partenza fredda dei nostri. Poco dopo bella parata del nostro portiere Viani, che però prelude al raddoppio ed al terzo gol avversario su cross da sinistra ribadito facilmente a rete. Il 4 a 0 avviene su azione fotocopia della precedente marcatura, mentre la quinta rete, grazie ad una carica sul nostro incolpevole portiere, non rilevata dall’arbitro.

Primo tempo sul 5 a 0 per il Solaro.

L’intervallo ci permette di mettere ordine tattico, ma soprattutto di ricaricare le energie mentali dei nostri atleti, cercando di far ritrovare loro stimoli e motivazione.

Il lavoro produce in effetti, sul piano dell’atteggiamento, il suo risultato.

I nostri infatti appaiono più convinti nei loro mezzi e si rivelano pericolosi in un paio di episodi: due contropiedi, uno che porta una palla pericolosa senza esito di Gallo, autore di un match grintoso e combattivo e l’altro che porta ad una punizione, calciata però sopra la traversa da Montano. Degna di nota positiva anche la prova dei nostri centrocampisti che hanno messo in campo tutta la loro grinta, su tutti Rosato, costringendo il nostro staff all’intervento con bomboletta di ghiaccio spray, addirittura esaurita a fine match.

Le marcature dei nostri avversari, nel frattempo agevolate dai troppi errori in fase di copertura e da un calcio di rigore per evidente nostro fallo in area, diventavano via via più numerose.

Da registrare due ottime parate-miracolo in tuffo plastico a sinistra la prima e d’istinto in presa la seconda, del nostro portiere subentrante Toia, autore di un ottimo match.

Infine l’episodio che ha fissato il risultato finale sul 10 a 0, ha di fatto chiuso la partita, ma contemporaneamente ha decretato un nostra netta vittoria a mio modo di vedere in fatto di sportività.

Infatti se nel primo tempo i nostri ragazzi si sono dimostrati corretti e sportivi, mettendo la palla volontariamente fuori campo per permettere il soccorso di un avversario fermo a terra, per contro i nostri avversari hanno bellamente ignorato, così come anche la loro panchina e lo stesso direttore di gara, un nostro uomo a terra durante il contropiede che ha permesso al Solaro di chiudere in doppia cifra.

Questo dimostra la superiorità sportiva dei nostri ragazzi del CGSVO che è certamente più importante di qualsiasi risultato di vittoria, perché la correttezza e la sportività non si misurano con i gol segnati, bensì con gesti sportivi come il nostro.

Comunque continuiamo così, con grande forza di volontà, consapevolezza e senza farci influenzare dalle sconfitte con avversari forti fuori portata, ma animati da grinta e coesione.. Mister e staff tecnico rimangono convinti che presto raggiungeremo i successi che meritiamo.

Forza CGSVO!!