A.C.D. Cornaredese – C.G.S.V.O.: 2-1


L’ultima mortificante prestazione della nostra Terza Categoria è andata in scena sul campo della A.C.D.

Cornaredese 1960 dove, contro la squadra ultima in classifica – che, fino ad oggi, era a malapena riuscita ad accumulare due miseri punti – i nostri ragazzi sono riusciti nell'(apparentemente) impossibile impresa di concedere l’intera posta alla formazione di casa. E se è vero che l’arbitraggio è stato uno dei più scandalosi visti durante la stagione in corso (e forse anche nelle passate), questa non può certo essere considerata una giustificazione per la compagine arancionera che, ancora una volta, ha mostrato tutti i suoi limiti contro un avversario assolutamente inesistente. In vantaggio grazie a un gol di Zambon Matteo che, al 27′ del primo tempo, ha sfruttato a proprio vantaggio un episodio di improvvisa necrosi alle mani del portiere avversario, la squadra di Vallarella si è fatta raggiungere al 4′ della ripresa su calcio di rigore calciato da Molina. La successiva espulsione, assolutamente ingiustificata, di Benelmouden, ha quindi lasciato i nostri ragazzi in dieci. Proprio lo svantaggio numerico, però, ha innescato un vero e proprio quarto d’ora di clamorosa reazione della squadra arancionera che, con Gadji, ha avuto la possibilità di tornare nuovamente in vantaggio, salvo sprecare in maniera clamorosa una facilissima occasione. E, come spesso accade, al gol sbagliato ha fatto immediatamente seguito il gol segnato dalla formazione di casa che, con Macellaro, ha letteralmente ‘macellato’ i ragazzi in maglia arancionera a pochi minuti dalla fine, anche grazie ad un errato disimpegno del portiere sanvittorese che ha così consegnato alla formazione di Cornaredo l’inaspettata – e oggettivamente insperata – prima vittoria stagionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *