CGSVO 2006 vs ROBUR SARONNO

Ci siamo!!
Tutto è pronto per l’esordio nel campionato Under 14 del CG SVO!
La squadra di Mister Orlando è ospite della Robur Saronno, società che sulla carta ha tutti i numeri per disputare un buon campionato. Dall’altra parte, il SVO, reduce dalla vittoria del campionato primaverile, dispone di una buona rosa che in estate si è rinforzata grazie all’arrivo di nuovi validi elementi.

Formazione iniziale: Luraghi, Mola, Sgrulletti, Gallorini Luca, Vacchino, Al Said, Baca, Gilnikaj , Blahun Denis, Bolognesi, Turconi. A disposizione: Kather, Triulzi, Blahun Artem, Gallorini Davide, Tosto.

Campo in buone condizioni e inizio partita che vede subito il SVO tentare di imporre il proprio gioco. Dopo un paio di occasioni non finalizzate, all’8’ Blahun Denis riceve palla sulla trequarti campo, punta e salta  due difensori avversari e ribatte in rete il suo primo tiro respinto dal portiere.
Il SVO acquista sicurezza e pressa alto con le sue punte e i centrocampisti. Al Said corre ovunque insieme a Bolognesi e gli esterni cercano di restare alti (a volte troppo) per bloccare i tentavi di ripartenza della difesa avversaria. Al 15’, proprio grazie a una palla recuperata, Gilnikaj dal limite dell’area supera il portiere con un preciso pallonetto: 2-0. Il dominio dei nero-arancio continua e al 20’ Blahun Denis segna il 3-0 con un tiro centrale ravvicinato. Passano 5’ e Turconi colpisce con un destro al volo dal limite che si infila sotto la traversa: 4-0. Ultimi minuti del tempo con la linea difensiva del SVO composta dagli ottimi Mola, Vacchino, Gallorini Luca e Sgrulletti, a contenere alcune azioni offensive degli avversari alla ricerca del primo goal. Luraghi impegnato in interventi di ordinaria amministrazione. Primo tempo: 4-0 per gli ospiti.
Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo e in 7’ Blahun Denis realizza un’altra doppietta saltando il portiere in uscita: 6-0. Il SVO non si ferma e cerca di segnare ancora ma alcune belle azioni vengono neutralizzate dal portiere con un paio di ottimi interventi. A metà del secondo tempo, settimo goal realizzato da Baca, rapido nel girarsi in area in mezzo a un nugolo di difensori.
Complice il caldo e la fatica crescente, il ritmo rallenta e le squadre si allungano. Iniziano le sostituzioni per far entrare forze fresche. In pochi minuti entrano in campo Kather, Triulzi, Blahun Artem, Gallorini Davide e Tosto che disputano buone prestazioni. A 10’ dalla fine, rigore per il SVO calciato da Mola ma parato dal portiere. Nell’azione successiva, la Robur è abile a sfruttare l’unica vera distrazione difensiva dei nero-arancio e segnano il goal della bandiera. Finale di partita con un altro paio di azioni interessanti: la Robur colpisce una traversa e il SVO segna il goal del definitivo 8-1 con bel tiro di Blahun Artem ben servito da Bolognesi.

Il risultato finale è sicuramente molto positivo per i sanvittoresi. Complimenti a giocatori e Mister per la buona prestazione. Tuttavia c’è ancora molto da lavorare per migliorare il gioco di squadra e le prestazioni dei singoli giocatori.
Già a partire dalla prossima partita i ragazzi dovranno fronteggiare squadre molto forti e ben attrezzate.

Turconi e Triulzi
Baca – Blahun Denys – Bolognesi

CGSVO 2006 

Un’ultima considerazione. In questo inizio di stagione è doveroso ringraziare società, dirigenti e alcuni genitori per gli sforzi fatti nel periodo estivo per trovare validi giocatori e assicurare i campi di gioco nonostante la difficile situazione in cui si è venuta a trovare il CGSVO che, unitamente ad altre società cittadine, non potrà utilizzare i campi comunali a tempo indeterminato. Una situazione che è riduttivo definire vergognosa.
Per quanto riguarda i 2006, un grazie all’infaticabile Sergio, fac-totum della squadra, alla neo-dirigente Maria Paola, sempre disponibile e iper-organizzata, e a Fabrizio, che non fa mai mancare il supporto medico o un buon consiglio ai ragazzi. Un grazie anche a tutti gli altri genitori che, pur senza ricoprire un ruolo ufficiale, si sono prodigati per consentire a questa squadra di essere il bel gruppo che è oggi.