Primi timidi segnali di ripresa…

In una bellissima giornata autunnale, ben illuminata da un sole splendente, si è disputata oggi la giornata numero 8 del campionato Giovanissimi 2008.

I nostri hanno affrontato l’Aurora CMC Uboldese, squadra di metà classifica, coriacea e molto fisica, che nella giornata precedente è uscita a bottino pieno dal campo nemico del FC Parabiago.

Impegno quindi sulla carta parecchio impegnativo, ma soprattutto molto atteso dal nostro staff tecnico, per verificare la capacità di reazione della squadra, dopo l’opaca prestazione di domenica scorsa sul campo casalingo.

Il match inizia con la pressione avversaria sulla nostra difesa, che dimostra però una buona capacità di reazione, mantenendo l’incontro in sostanziale equilibrio.

La fortuna però non ci sorride perché dopo pochi minuti perdiamo, quasi contemporaneamente, due validi elementi per infortunio: Rosato per un malessere e Scarcella per un infortunio (possibile lussazione/frattura) del pollice della mano destra.

Il mister effettua subito le due sostituzioni, inserendo nella mischia Ledda per Rosato e Bossi per Scarcella.

Teniamo bene il campo, con il nostro portiere Viani impegnato in diversi plastici interventi.

Il vantaggio avversario avviene grazie ad un contropiede avversario sul quale la nostra difesa non ha eseguito correttamente la diagonale in chiusura, nonostante le raccomandazioni di Mister Croci negli spogliatoi prima dell’inizio del match: è l’unica sbavatura difensiva del primo tempo, pagata cara, ma è anche un errore già commesso domenica scorsa, si cui dovremo certamente lavorare, ripassando la “geometria”…..

Prima dell’intervallo da segnalare una bella azione di rimessa dei nostri, con un bel lancio di Auteri a favore di Bettinelli che potrebbe arrivare alla conclusione, ma che rimane troppo timoroso e si fa recuperare dal difensore… peccato!

Il primo tempo si chiude dunque sull’1 a 0 per l’Aurora.

La seconda frazione si apre con una bella parata di Viani su colpo di testa avversario nato da un corner: questa è certamente un’altra situazione tattica su cui soffriamo e su cui dobbiamo lavorare per migliorarci.

Il raddoppio avversario arriva invece al termine di un’azione confusa e su possibile situazione di fuorigioco di un paio di elementi della squadra di casa, ma ignorato dal giovanissimo direttore di gara.

Per fortuna i nostri questa volta provano a reagire, mantenendo la calma e senza demoralizzarsi, provando a colpire in contropiede.

Da segnalare una bella punizione di Montano, autore di un ottimo match, calciata di poco alta sopra la traversa.

Continuano i cambi: Intili per Uka, Vanzan per Pezzoni, Cutaj per Colombo, Meriggioli per Gallo e Toia per Viani: anche i nuovi entrati hanno disputato una buona prestazione sul piano dell’impegno.

Il terzo gol avversario che chiude definitivamente la partita l’Aurora lo trova sempre sugli sviluppi di un corner, ribattuto dai nostri, ma intercettato dall’attaccante avversario ed infilato con un bel tiro sotto la traversa, sul quale l’incolpevole portiere Toia, autore di un buon match, nulla può.

Che dire quindi?

Finalmente oggi la squadra ha dimostrato di avere carattere e di non disunirsi, muovendosi compatta, senza troppi “timori reverenziali” nei confronti di un avversario più forte e riuscendo anche a controbattere situazioni difficili sul piano fisico.

È certamente la strada giusta, a cui dovremo aggiungere una maggiore attenzione su alcune situazioni tattiche che frequentemente ci mettono in difficoltà durante i match.

Per la cronaca i ragazzi, nonostante il risultato avverso, hanno poi festeggiato il compleanno del nostro portiere Viani negli spogliatoi e questo è sicuramente lo spirito di squadra giusto per affrontare anche i prossimi impegni.

Forza sempre CGSVO!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *