Dove eravamo rimasti… I ragazzi 2007 del San Vittore Olona, a giugno, avevano concluso la stagione 2018/2019 vincendo il torneo di Legnarello e ripartono, nella nuova annata, trionfando al torneo di Buscate. Con due partite di notevole spessore tecnico ed agonistico, il San Vittore si sbarazza di Antoniana e Casorezzo (due avversari che, in tempi recenti, ci hanno messo in difficoltà) ed impone la legge del più forte. Nel primo match del torneo contro i rossi dell’Antoniana, i nostri sono obbligati a giocare con la pettorina gialla sopra la tradizionale divisa arancio-nera. L’inizio è tutto degli avversari che esercitano una timida pressione che si concretizza però solo in un paio di calci d’angolo. Poi il San Vittore, prese le misure, inizia a impostare un gioco piuttosto aggressivo. Dopo un paio di occasioni non capitalizzate al meglio, tocca a Jacopo inventarsi un’azione da autentico goleador di razza con stop a seguire, dribbling a rientrare che lascia sul posto e di stucco l’avversario e preciso ed imparabile tiro a giro di splendida fattura. Sbloccati, i ragazzi sfoderano un pressing e una intensità sorprendenti. Fioccano le occasioni e arrivano anche i gol. Prima ci pensa la new entry Giacomo (ottimo il suo lavoro a sostegno di tutto l’attacco) a ribadire in rete una corta respinta del portiere, poi tocca ancora a Jacopo, in grande spolvero, spizzare in rete un millimetrico lancio di Matteo, infine c’è gloria anche per l’altro nuovo arrivo Daniele che con un tiro a pallonetto cala il poker. L’Antoniana, tramortita, non può che alzare bandiera bianca. Nella seconda partita contro il Casorezzo, il San Vittore parte subito deciso e mette alle corde gli avversari. Pochi minuti di studio, qualche conclusione per far sporcare i guanti al portiere del Casorezzo, poi tocca a Mattia, dal limite dell’area, far partire una staffilata potente contro cui nulla può il pur bravo estremo difensore avversario. Il San Vittore è adrenalinico e su d giri, il Casorezzo appare spaesato e in apnea. Da uno dei molteplici calci d’angolo conquistati, battuto da Mattia, Giacomo di testa infilza per la seconda volta la porta avversaria. Passano pochi minuti e tocca a Eros mettere il sigillo ad una prova maiuscola, insaccando con perfetto tempismo a pochi passi dalla porta. Anche Daniele M. cerca il suo momento di gloria con uno dei suoi classici tiri alla distanza che si perde di poco sul fondo. Il Casorezzo, spiazzato da tale veemenza, prova a reagire e non è molto fortunato. Prima colpisce una traversa dalla distanza, sul proseguo dell’azione arriva la seconda traversa, complice la provvidenziale deviazione di Massimo che non si fa sorprendere. Massimo però vuole a sua volta lasciare il suo segno distintivo sulla gara e pochi minuti dopo compie una parata in tuffo davvero prodigiosa, che toglie letteralmente il pallone dalla rete. Spentasi la fiammata, il Casorezzo fatica a creare altri pericoli e i nostri ragazzi controllano gli ultimi minuti in assoluta tranquillità. Un successo solido e meritato, frutto di una prestazione, da parte di tutti, compatta e robusta. Se il buon giorno si vede dal mattino…