ORATORIO SAN FRANCESCO – SAN VITTORE OLONA = 0 – 1

Dopo il recupero di giovedì sera con il Busto 81, andiamo in quel di Lainate a sfidare l’ORATORIO SAN FRANCESCO (OSAF), avversario sempre ostico che fa della grinta un punto di forza.  Formazione che vede scendere in campo DUSI, MAZZOLI, CAPUANO (43’ CORCIULO), ROVIDA, ALMASIO, ROSSINI, BATTISTA, GIANNINI (66’ RIZZO), ZANOVELLO, ZORZA, MESSINA a disposizione MARTIGNONI, RAIMONDI, AFFRO KONIN, TUNESI con BENELMOUDEN e DI VITO non disponibili. La partenza sembra promettere bene e dopo nemmeno un minuto ZANOVELLO calcia verso la porta da poco fuori del vertice sinistro dell’area ma il portiere avversario si fa trovare pronto e para agevolmente il tentativo di tiro a giro. Il campo in erba artificiale permette di giocare velocemente ma la larghezza limitata permette alla squadra di casa di difendersi più facilmente rimanendo chiusa e penalizzando il nostro gioco che spesso si affida a cambi di fascia con aperture ad ampio raggio. Bisogna così aspettare il 10’ minuto per segnalare un’altra occasione: punizione a metà campo di GIANNINI, la palla arriva a centro area dove MESSINA in mezza rovesciata non impatta al meglio e l’occasione sfuma. Altri cinque minuti in cui non succede nulla di rilevante fino al 15’ quando ZANOVELLO, ricevuto palla al limite dell’area a seguito di un fallo laterale, colpisce di potenza ma non angola abbastanza e il portiere para con qualche affanno. Il gioco ristagna nella zona centrale del campo con un netto possesso palla dei nostri che, però, non riuscendo a ripartire in velocità, trovano la difesa avversaria schierata, faticando a rendersi pericolosi. Alla mezz’ora, l’occasione se la va a cercare ZANOVELLO; scambio veloce sulla linea della mediana e fuga in velocità su tutta la fascia sinistra, appena entrato in area calcia verso lo specchio ma l’estremo difensore riesce a deviare e l’occasione sfuma senza che la palla vagante venga ribattuta in rete dei nostri attaccanti. Passa solo un minuto (31’) e ZORZA, da una punizione da circa 25/30 metri, calcia potente ma centrale, la palla indirizzata di poco sotto la traversa non viene trattenuta dal portiere avversario ma anche questa volta nessuno dei nostri è pronto per la deviazione finale. Rieccoci quindi a macinare gioco e nuovamente ZANOVELLO al 33’, calcia di prima intenzione dal limite dell’area impegnando il portiere in una non semplice deviazione bassa in calcio d’angolo. Dopo tre minuti, è la volta di ROSSINI tentare la via del gol; dal vertice dell’area destro dopo un batti e ribatti in area, è il più lesto ad impattare al volo il pallone che sibila di poco a fil palo alla destra del portiere rimasto immobile. L’ultima occasione della prima frazione capita sui piedi di ZORZA che ricevuto il pallone al limite dell’area e dopo essersi liberato abilmente del diretto avversario calcia purtroppo centralmente. Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda le squadre al riposo sul punteggio di parità: OSAF-SVO= 0-0.  Prima frazione nettamente a nostro favore con diverse occasioni create mentre il nostro portiere è stato impegnato solo in qualche uscita bassa ma senza doversi impegnare oltre modo; sicuramente avremmo meritato di più.  Il secondo tempo si apre come si era chiuso il primo e già dopo 5 minuti (45’) CORCIULO, appena subentrato a CAPUANO, cerca la via del gol; bello slalom tra i difensori e ingresso in area dall’estrema sinistra, tiro potente ma troppo centrale, il portiere in due tempi sventa la minaccia. Il pressing dei nostri è sempre maggiore e finalmente, al 46’ minuto riusciamo a concretizzare; MESSINA trova lo spiraglio giusto per calciare verso la porta, il tiro potente viene respinto dal portiere ma questa volta è ZANOVELLO il più veloce di tutti ad arrivare sul pallone e con un diagonale rasoterra a fil di palo insacca il gol del vantaggio: OSAF-SVO= 0-1. Nei dieci minuti successivi non succede nulla di particolarmente emozionante con le rispettive difese che hanno la meglio sulle iniziative degli avanti avversari; al 55’ minuto, però, viene chiamato in causa il nostro portierone DUSI, che, con un volo plastico sulla sua sinistra, deve intervenire in una difficile deviazione in angolo su un tiro a palombella diretto proprio sotto l’incrocio dei pali. Cinque minuti dopo (60’), MESSINA impegna in una non semplice parata a terra il portiere locale dopo una bella azione corale sviluppata sulla fascia destra attraverso un possesso palla fatto di scambi di prima intenzione in seguito ad una ripartenza, finalmente, in velocità. Al 75’ minuto è la volta ancora di CORCIULO che, dopo aver fatto impazzire la difesa avversaria, da fuori area impegna in una parata in due tempi l’estremo difensore con un tiro forte ma centrale. All’ultimo minuto del tempo regolamentare ZORZA prova a sorprendere il portiere dei locali con un tiro dalla distanza ma la palla si spegne alta non di molto. Ormai in pieno recupero, è ZANOVELLO a cercare la via del gol ma la palla calciata da poco fuori area, lambisce il palo alla sinistra del portiere. Dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara sancisce la fine delle ostilità: OSAF-SVO = 0-1.  Partita sofferta nel risultato con un solo gol di scarto ma rileggendo le occasioni create, si evince una netta supremazia in ogni zona del campo e in ogni momento del match fin dal primo minuto. Ovviamente un solo gol di scarto non permette di sviluppare una gara in tranquillità a maggior ragione se il gol arriva solo ad inizio ripresa; ancora troppa imprecisione e poca concretezza quando si arriva in zona gol con una manovra che alle volte è troppa lenta e prevedibile. Certo alla fine torniamo a casa con i tre punti e con una bella prestazione su un campo difficile, contro una squadra arcigna e molto fallosa, alle volte anche oltre il semplice contrasto di gioco, (al termine della gara la squadra di casa dovrà contare diversi ammoniti ed un espulso) ma dobbiamo lavorare ancora molto soprattutto sulla velocità e sulla precisione della giocata. Un plauso suppletivo ai nostri ragazzi che non sono caduti nella trappola della reazione nonostante le diverse “intimidazioni” subite e i numerosi tentativi della squadra di casa di instradare la gara sul binario del nervosismo. Forza Ragazzi.

FIRMATO Dirigenza 2002

BUSTO 81 – SAN VITTORE OLONA = 3 – 0  

(Goal BUSTO 81 al 38’ p.t. ; 24’ s.t. ; 33’ s.t. ) 

Recupero della 6’ giornata giocato giovedì 22 novembre ore 20:30, partita non disputata per impraticabilità del campo. Formazione: DUSI, MAZZOLI, ZORZA (56’ RIZZO), ROVIDA, ALMASIO, BENELMOUDEN (64’ ROSSINI), BATTISTA, GIANNINI (50’ CAPUANO), ZANOVELLO, CORCIULO, MESSINA a disposizione MARTIGNONI, AFFRO KONIN, DI VITO.