POL. AIROLDI – C.G.S.V.O.: 1-1

Ennesima occasione persa per la nostra Terza Categoria che, nella seconda trasferta consecutiva dopo quella di Limbiate, conquista soltanto un pareggio sul campo della Pol. Airoldi alla quale finisce così per rimanere appaiata a soli otto punti in classifica. Un risultato che lascia ancor più l’amaro in bocca se si pensa che, fino a poco più di dieci minuti dalla fine, i nostri ragazzi stavano conducendo la gara sul punteggio di 0-1, salvo non essere riusciti a piazzare il definitivo colpo del k.o. che avrebbe loro consentito di conquistare, anche meritatamente, l’intera posta. Il fatto tuttavia che la squadra avesse la volontà di cancellare gli ultimi due passi falsi è apparso evidente fin dai primi minuti di gioco, se è vero che già al 1’ Soldavini – al suo rientro in campo dopo l’infortunio di due settimane fa’ – impegna di testa il numero uno biancoblu. Poco più tardi del 10’, poi, Dosantos sfiora la palla su punizione dalla sinistra di Gadji e crea un’altra apprensione alla difesa della formazione di casa. Il gol dei nostri ragazzi arriva al 37’ su una bella incursione di Gadji dalla sinistra a seguito della quale il pallone finisce per impennarsi per essere poi depositato in rete, quasi sulla linea di porta, da Messina. Nella ripresa, la squadra di Vallarella sembra controllare bene il risultato, tanto da rendersi ulteriormente pericolosa su una velocissima combinazione Zambon – Gadji che mette Cattaneo nelle condizioni di calciare a rete, con il difensore avversario che deve immolarsi in scivolata per murare la conclusione del giocatore arancionero. Al 70’ è ancora Gadji a scaldare i guanti di Bianchi su punizione, anche se, al 78’ – su analoga conclusione da calcio piazzato per l’Airoldi – è il nuovo entrato De Feudis ad azzeccare con una rasoiata di sinistro l’angolino basso alla destra di Dusi per il gol del pareggio. Due minuti più tardi, Dosantos reclama un calcio di rigore per una trattenuta in area non fischiata dal direttore di gara, ma il risultato non subisce modifiche fino al termine. Rimane per i nostri ragazzi il rammarico per una buona prestazione in cui, se da un lato si sono visti notevoli progressi sotto il profilo caratteriale rispetto alle due partite precedenti, dall’altro, è mancato ancora una volta quel guizzo – se del caso, anche del singolo – che, tante volte, permette davvero di fare la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *